Sidigas Scandone Avellino vs Reyers Venezia, espugnato il Pala del Mauro per 72 a 68.

811

Tutto per il sogno europeo. La Scandone si gioca il passaggio del turno in una partita diretta contro la favorita Venezia. Forte dei rinforzi arrivati in laguna negli ultimi giorni, la Reyers si accredita come una delle squadre anti Milano di questo campionato. Buon colpo d’occhio al Pala del Mauro con il tifo bianco verde che crede fortemente nel passaggio del turno.

Il primo quarto vede schierato per la Sidigas al centro Ragland, sulle fasce Thomas e Logan e al centro Fesenko e Leunen. Primi quattro punti di marca veneta con Peric e Ortner da sotto le plance a punire una blanda difesa irpina. Fesenko si fa perdonare gli errori offensivi con una buona stoppata difensiva. Ancora una dormita difensiva della Sidigas con Peric che schiaccia facilmente a canestro da due punti. Sull’altro fronte tiro senza ritmo di Leunen che trova la bomba dalla distanza. Azione in post basso di Thomas che sfrutta i suoi chili per realizzare due punti dall’area. Peric si prende un tiro dalla distanza realizzando tre punti. Primo canestro della partita di Logan che dall’area alza la parabola e realizza due punti. Logan serve sotto le plance Fesenko che riesce a girarsi e a realizzare due punti. Venezia subito sulla transizione realizza due punti dall’area. Leunen serve al centro Fesenko che dopo un doppio rimbalzo riesce ad appoggiare ai ferri per altri due punti. Dalla lunetta un solo libero realizzato per i veneti. Hagins spalle a canestro in semigancio realizza due punti. Haynes riesce a liberarsi della marcatura e realizza dall’area due punti. Venezia avanti di cinque a due minuti dal termine. Ennesima palla persa da Fesenko in attacco. Thomas di forza si fa largo della marcatura avversaria e riesce a girarsi e a realizzare due punti subendo fallo. Dalla lunetta realizza l’aggiuntivo. Ramos subisce fallo da Thomas e va a tirare dalla lunetta due liberi. Un solo canestro realizzato. Mcgee subisce fallo da Green e dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Ultimo canestro di Ejim che recupera un ribalzo e appoggia alle plance per due punti. Il tempo termina con il punteggio di 21 a 14 per i lagunari.

Il secondo quarto vede la Sidigas confermare nel ruolo di play Green. Difesa granita di Venezia che sporca ben due palle in attacco alla Sidigas. Primi tre punti di Mcgee che dalla distanza buca la retina degli irpini. Difficoltà assoluta della Scandone che non riesce a trovare alcuna soluzione di tiro. Time out chiamato da Sacripanti per ragionare sui tanti errori dei suoi uomini. Fallo di Zerini sul tentativo di tiro di Mcgee con il play a tirare due liberi per un solo punto realizzato. Finalmente Fesenko recupera una palla dalla spazzatura e da sotto il tabellone schiaccia per due punti. Hagins riesce a superare la difesa di Fesenko e ad appoggiare ai ferri per due punti. Fallo subito da Fesenko che va in lunetta per due liberi. Dalla lunetta realizza un solo punto. Punteggio di 27 a 17 per Venezia a sei e dodici dal termine. Ancora difesa disastrosa della Sidigas che consente a Venezia di trovare tre punti facile. Palla recuperata da Randolph che riesce a realizzare due punti in penetrazione subendo anche fallo. Errore dalla lunetta ma fortunatamente rimbalzo recuperato e bel canestro in acrobazia di Logan. Ancora un canestro difficile per Randolph che in caduta realizza un tiro da due punti. Steep di sei a zero per la Sidigas che in un amen torna in partita andando sul punteggio di 23 a 30 a quattro e dodici dal termine. Ress toglie le castagne dal fuoco ai veneti riuscendo a tirare una bomba nonostante la marcatura di Leunen. Dall’altra parte ancora Fesenko che di forza schiaccia per due punti. Palla recuperata in difesa con rapido contropiede di Ragland che riesce ad appoggiare al tabellone per due punti. Time out chiamato da De Raffaele per fermare la volata degli irpini. Haynes si lancia in penetrazione e da sotto le plance trova due punti. Ancora Haynes che nonostante una doppia marcatura trova dalla distanza altri due punti. Terzo tiro dalla distanza di Haynes che sul filo della sirena trova tre punti. Il tempo finisce con il punteggio di 40 a 27 per gli ospiti.

Il terzo quarto inizia con Sacripanti che schiera al centro Joe Ragland. Si inizia come alla fine del tempo precedente con Hayes che trova subito la bomba da tre punti. Thomas trova un buon tiro in allontanamento che porta due punti alla Scandone. Ragland scarica fuori per Thomas che da oltre l’arco spara un tiro da tre punti. Ennesima palla persa per Venezia che rilancia le aspettative di Avellino. Ragland si lancia in penetrazione e sul tentativo di tiro subisce fallo. Dalla lunetta realizza un solo punto. Fortunatamente Fesenko recupera il rimbalzo e sulla ripartenza Ragland trova altri due punti. Parziale di otto a zero per la Sidigas che si riavvicina a meno otto dai lagunari. Tiro in uscita di Filloy che trova la bomba da tre punti. Altro fallo subito da Fesenko che dalla lunetta sbaglia entrambi i liberi. Ragland in penetrazione riesce a trovare altri due punti bevendosi la difesa avversari. Peric dalla lunetta realizza un solo libero. Bella palla recuperata da Randolph che subito ne approfitta per realizzare due punti. Venezia con Ejim trova una buona azione da tre punti. Thomas dopo un rimbalzo recuperato da Zerini si lancia in penetrazione e realizza due punti. Ragland sfrutta il blocco di Zerini per appoggiare ai ferri per due punti. Mcgee si conquista un fallo e dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Dall’altra parte dopo una buona rotazione di palla Zerini trova una bomba da tre punti. Anche Ress dall’altra parte del campo risponde con un tiro da tre punti. Tiro forzato di Logan che alla fine trova tre preziosissimi punti. Il quarto termina con il punteggio di 56 a 49 per Venezia.

Il quarto quarto inizia con Sacripanti che schiera Ragland nel ruolo di play. Venezia inizia il quarto con una difesa molto aggressiva. Fallo subito da Fesenko che lo manda in lunetta a tirare due liberi. Purtroppo li sbaglia entrambi. Bramos appoggiandosi al vetro trova due punti. Randolph si lancia in penetrazione e sul tentativo di tiro subisce fallo. Dalla lunetta realizza entrambi i liberi. Bramos viene fermato fallosamente da Fesenko e va in lunetta a realizzare un solo libero. Logan in penetrazione realizza due punti facili. Sulla rimessa sempre Logan ruba una palla velenosa e va a schiacciare per altri due punti. Avellino a -4 e time out chiamato da Venezia. Bomba mortifera di Filloy che gela con questi tre punti il pala del Mauro. Fesenko recupera un buon rimbalzo offensivo e appoggia ai ferri per due punti. Ancora +5 Venezia a cinque e trenta dal termine. Randolph in penetrazione si beve la difesa avversaria e appoggia alle plance per due punti. Avellino a -3 a cinque dal termine. Avellino recupera il gap con un tiro pesante da tre punti di Logan. Time out chiamato da Sacripanti. Venezia realizza subito tre punti e ristabilisce la distanza. Randolph si lancia in penetrazione e sul tentativo di tiro subisce fallo. Dalla lunetta realizza un solo punto. Fortunosamente Ortner riesce a recuperare un pallone dalla spazzatura e realizza altri due punti. Sempre Randolph che dal lato sinistro realizza due punti dopo un doppio palleggio. Randolph subisce fallo e grazie al bonus va a realizzare un solo punto dalla lunetta. Errore banale in attacco di Logan che lancia in contro piede Haynes che schiaccia per altri due punti. Fallo subito da Logan che dalla lunetta realizza due liberi. Palla recuperata dagli irpini e Fesenko sul tentativo di schiacciata subisce fallo. Dalla lunetta realizza un solo libero. Time out chiamato da Venezia a trenta secondi dal termine. Venezia allunga ancora con altri due punti. Fallo subito da Ragland che però dalla lunetta sbaglia entrambi i liberi. Sempre fallo commesso da Avellino con i lagunari ancora a tirare due liberi. Entrambi i punti realizzati. Time out chiamato da Sacripanti. La partita termina con il punteggio di 72 a 68 per Venezia.