La Selezione del Sindaco 2017 “arruola” i buyer. Acone: «Grande opportunità per le piccole cantine di alta qualità»

1581

 

Bandito dall’Associazione Nazionale Città del Vino e Recevin (Rete Europea delle Città del Vino) la XVI edizione del Concorso Enologico Internazionale “La Selezione del Sindaco” che si terrà alla Casa del Gusto di Tramonti (Costa d’Amalfi) dal 25 al 28 maggio 2017. Il Concorso, che ha l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole e il patrocinio tecnico dell’Oiv – Organisation Internazionale de la Vigne e du Vin, sarà una ulteriore occasione per mettere in vetrina le eccellenze vitivinicole italiane data la presenza di Commissari internazionali e di buyer che faranno parte del panel di degustazione. Possono partecipare: Comuni con alta vocazione Vitivinicola iscritta a Città del Vino e tutte quelle Aziende che producono spumanti e bio di vino le cui sedi operative siano ubicate in Europa nei territori dei Comuni Soci di Recevin oppure localizzate in territori comunali a forte vocazione vitivinicola dell’Unione Europea o Extra UE. Il messaggio promozionale dato all’iniziativa è: “La Selezione del Sindaco 2017 “arruola” i buyer.

Sull’onda di questo input Teobaldo Acone, Ambasciatore Città del Vino della Campania, fa appello, soprattutto, alle piccole aziende d’eccellenza dell’Irpinia e del Sannio affermando che «il Concorso, quest’anno, da opportunità inimmaginabili al nostro territorio. I piccoli produttori hanno la possibilità di andare a pochi chilometri (la Costiera Amalfitana) e di farsi conoscere in ambito nazionale regionale e nazionale. La commissione esaminatrice è composta da esperti di fama internazionale e la tre giorni a Tramonti potrà essere un trampolino di lancio per tutte quelle piccole cantine che producono vini di alta qualità e vi assicuro che ve ne sono tante, purtroppo poco conosciute, ma che potrebbero davvero dare filo da torcere ai grandi marchi. Il rapporto, è diretto; l’approccio con i buyer è immediato così come lo sarà il riscontro con i ristoratori della Costiera Amalfinata (presenti al Concorso) sempre alla ricerca di nuove sfumature di bianchi e penso al Fiano quanto al Greco di Tufo».

«La grande novità de “La Selezione del Sindaco 2017” consiste – spiega Acone – nella presenza per la prima volta di buyer internazionali durante i giorni di lavoro e quindi gli operatori potranno esaminare nuovi vini da esportare nei rispettivi paesi. Inoltre, il patrocinio dell’Unione italiana Vini è un’ulteriore novità e possibilità che apre la strada ad un maggior coinvolgimento delle cantine che fanno vini di qualità ma che hanno minori mezzi per entrare in contatto contatto con operatori e compratori internazionali. Non dimentichiamo che il Concorso è unico in Italia aperto a tutti i paesi produttori di vini dal Brasile, al Portogallo, dalla Francia all’Armenia che rafforza, maggiormente, le eccellenza identitarie dei vini italiani».
La data ultima per aderire è il 20 maggio 2017. La Selezione del Sindaco in quanto Concorso Enologico Internazionale, prevede una percentuale di campioni partecipanti di provenienza estera non inferiore al 20% del totale. Inoltre, saranno ammesse al Concorso i vini imbottigliati, ottenuti da uve prodotte in vigneti di proprietà e/o condotti dall’Azienda partecipante.
La XVI Rassegna internazionale “La Selezione del Sindaco” (con “Il Forum degli Spumanti e Bio di Vino) si propone di valorizzare i vini di qualità ed i territori ove essi vengono prodotti, nel rispetto della tradizione ed ottenuti in Europa nei territori dei Comuni Soci di Recevin, delle Associazioni Nazionali delle Città del Vino e di tutte le comunità a forte vocazione vitivinicola, per favorirne la conoscenza anche attraverso i moderni strumenti di comunicazione. Ha il fine, non per ultimo, di riconoscere i vini spumanti caratteristici provenienti dalle diverse regioni europee e non e sostenere e stimolare lo sforzo delle aziende spumantistiche al continuo miglioramento dei loro prodotti e valorizzare i vini biologici, così come previsto dal Regolamento di esecuzione (UE) n. 203/2012 della  Commissione dell’8 marzo 2012. L’obiettivo è anche quello di far conoscere al pubblico le caratteristiche dei vini e dei vitigni dei diversi Paesi, aiutando il consumatore ad avere un riferimento, attraverso un criterio di selezione e fiducia, per un’offerta più articolata e consapevole. Ma, elemento non secondario del Concorso “La Selezione del Sindaco”, è quello di sostenere i Sindaci dei Comuni a forte vocazione vitivinicola nel ruolo da essi svolto di animatori dello sviluppo economico locale.

Le bottiglie dovranno essere etichettate in conformità alle norme vigenti. Non sono ammessi alla selezione i vini presentati da produttori singoli o associati che abbiano avuto a loro carico, con sentenza passata in giudicato, procedimenti giudiziari dovuti a frodi o sofisticazioni. La cerimonia di premiazione, con consegna delle Medaglie e dei Diplomi ai Comuni e alle Aziende vincitrici, sarà effettuata a ROMA  entro la prima decade di luglio 2017 nella Sala della Protomoteca in Campidoglio.

Per ulteriori informazioni basta accedere al portale www.cittadelvino.it e cliccare sul banner del Concorso dove si potranno trovare tutte le informazioni necessarie e il bando di partecipazione con relativo regolamento. Per ulteriori chiarimenti e info rivolgersi allo 0577.353144 (Segreteria) oppure all’indirizzo mail: info@cittadelvino.com