New York – Davanti al toro di Wall Street a testa alta, senza paura

1441
A statue of a girl facing the Wall St. Bull is seen, as part of a campaign by U.S. fund manager State Street to push companies to put women on their boards, in the financial district in New York, U.S., March 7, 2017. REUTERS/Brendan McDermid

“The Fearless Girl”, la ragazza senza paura si chiama così la statua di bronzo realizzata da Kristen Visbal e commissionata da State Street Global Advisors (Ssga), terzo gruppo di asset management più importante al mondo. L’opera d’arte raffigura una bambina con le convers ai piedi che , con sguardo fiero e coraggioso , sfida il toro di wall street davanti al quale è collocata. I tempi non sono casuali, la statua è stata “svelata” proprio l’8 Marzo, il giorno della festa della donna e collocata lì appositamente dalla società di gestione del risparmio nell’ambito di una campagna che chiede alle aziende “più ruoli chiave per le donne”.

Uno stimolo, ulteriore, fanno sapere dalla società che si occupa anche di prodotti assicurativi, a incoraggiare le imprese nell’assumere donne e dare loro “potere” decisionale all’interno delle società “Chiediamo alle aziende di prendere misure concrete per aumentare la diversità di genere nei loro consigli di amministrazione”, è l’appello di State Street Global. Alla base della statua, infatti, è stato inciso lo slogan: “Know the power of women in leadership. SHE makes a difference” (impara o conosci il potere delle donne nella leadership. LEI fa la differenza).

Elisabetta Di Fraia