Avellino-Foggia 5-1, grande prestazione per i lupi che battono facilmente il Foggia

967

Avellino-Foggia 5-1, grande prestazione per i lupi

Contro il Foggia, Novellino conferma quasi tutta la difesa con Lezzerini, Laverone, Suagher, Migliorini, Falasco prende il posto di Rizzato infortunatosi nel riscaldamento. A centrocampo impiegati centralmente Di Tacchio e D’Angelo, Molina sull’esterno destro, Bidaoui su quello sinistro, Morosini alle spalle di Ardemagni.

Parte bene l’Avellino, al 3′, Bidaoui, supera un difensore, entra in area di rigore dalla sinistra il suo destro ma Guarna respinge e Molina manca il tap-in, tre minuti dopo sempre Bidaoui controlla palla su lancio di Migliorini, finta e cross per Molina che è in fuorigioco. Calcio di rigore per l’Avellino all’8’: D’Angelo ruba palla a Vacca e passa per Morosini, che serve Ardemagni la cui  conclusione centra il palo, Molina sta per spedire in rete quando viene spinto giù da Rubin. Pinzani indica il dischetto, Ardemagni realizza. Al 19′, Bidaoui, il suo destro a giro passa di poco a lato del palo. Al 21′ il raddoppio : lancio  di Molina per Morosini, che incrocia, la palla passa sotto le gambe di Guarna. Cambio di Stroppa: fuori Empereur per infortunio, dentro Chiricò. Lezzerini, al 27’, respinge coi pugni una punizione di Chiricò e un minuto dopo calcio di rigore per il Foggia: tocco di coscia di Migliorini su cross di Gerbo, l’arbitro sbagliando concede il penalty e Mazzeo realizza. Destro al volo, al 33’, di Morosini su lancio di Di Tacchio: esterno della rete.Terzo gol per i lupi al 36’: Laverone crossa, Morosini di  testa anticipa tutti. Nei minuti finali due occasioni per Chricò prima con un destro a giro, palla di non molto a lato e poi è Di Tacchio che lo disturba in area da ottima posizione, tiro di poco a lato. Nella ripresa, Chiricò nei primi minuti prima il suo destro finisce alto e poi conclude sull’esterno della rete. I Lupi chiudono la gara al 14’: Bidaoui supera il diretto avversario e crossa, Molina di testa, Guarna respinge e Ardemagni insacca. In rete anche Castaldo al 70’, appena entrato, con un colpo di testa dopo la traversa colpita da D’Angelo. Prima del finire il Foggia vicino al gol minuto 39’: da pochi passi Deli manda alto. I lupi già nel primo tempo col doppio vantaggio mettono un’ipoteca sulla gara, il Foggia è apparso troppo fragile specie in difesa. Dei padroni di casa hanno fatto benissimo Molina, Bidaoui, Di Tacchio, Morosini. Con questa vittoria l’Avellino sale a 6 punti in classifica, venerdì sera, in anticipo, difficile trasferta per gli uomini di Novellino a Cesena.

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Laverone, Suagher, Migliorini, Falasco; Molina, D’Angelo (30′ st Moretti), Di Tacchio, Bidaoui; Morosini (24′ st Castaldo); Ardemagni (37′ st Asencio). A disp.: Radu, Pecorini, Marchizza, Kresic, Camarà, Ngawa, Lasik, Paghera, Rizzato. All.: Novellino.

Foggia (3-5-2): Guarna; Camporese, Coletti, Empereur (pt 22′ Chiricò); Gerbo, Agazzi (14′ st Deli), Vacca, Fedele, Rubin; Beretta (32′ st Nicastro), Mazzeo. A disp.: Pelizzoli, Agnelli, Loiacono, Fedato, Martinelli, Calderini, Floriano, Celli, Ramè. All.: Stroppa.

Arbitro: Pinzani della sezione di Empoli. Assistenti: Dei Giudici della sezione Latina e Lanotte della sezione di Barletta. Quarto uomo: Fiorini della sezione di Frosinone

Note: Ammoniti: Fedele, Falasco e Agazzi per gioco falloso; Molina per simulazione; Coletti e D’Angelo per reciproche scorrettezze. Angoli: 2-2. Recupero: pt 1′, st 2’. Spettatori: 5513 (2513 paganti).