Sperone, fermati quattro giovani che lanciavano sassi e palle da biliardo dal cavalcavia

1030

Intorno alle ore 17,30, venerdì 23 marzo,  sono giunte al centralino della Polstrada diversi segnalazioni allarmantidi utenti. All’altezza del Comune di Sperone, era stato avvistato un un gruppo di quattro persone incappucciate intente a la nciare sassi contro i veicoli in
transito sulla carreggiata in direzione Napoli.

Sul posto si sono recate subito due pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Avellino Ovest. All’arrivo degli agenti, i quattro, erano ancora presenti al margine della carreggiata autostradale e sono stati colti mentre lanciavano oggetti contro un furgone in transito, colpendolo sulla carrozzeria. Alla vista dei poliziotti, i quattro si sono dati alla fuga verso le campagne adiacenti, ma il tentativo di dileguarsi è risultato vano in quanto sono stati prontamente inseguiti da due agenti particolarmente abili. Dopo aver scavalcato la rete di recinzione dell’autostrada, sono riusciti a raggiungere e bloccare i quattro autori dell’insano gesto in fuga.

Nel frattempo, al fine di salvaguardare la sicurezza della circolazione, stante anche l’elevato flusso di traffico in quel frangente, gli altri operatori della Polstrada intervenuti hanno provveduto subito a rimuovere i sassi lanciati sulla carreggiata, circa un decina, sparsi sia sulla corsia di marcia normale e quella di sorpasso, evitando in tal modo che potessero essere oggetto d’investimento con possibile conseguente perdita del controllo dei veicoli da parte degli ignari conducenti. Nel corso delle attività il conducente del furgone attinto contattava telefonicamente la Polizia Stradale riferendo che si sarebbe recato presso il Commissariato di Polizia di Formia (LT) per formalizzare denuncia dell’accaduto, precisando che il suo veicolo era stato sicuramente attinto da una palla da biliardo
lanciata da uno dei quattro.

Effettivamente, a seguito di un’attenta ricognizione dei luoghi, gli agenti, oltre ai sassi, hanno rinvenuto anche una palla da biliardo recante il numero 11.
I fermati, condotti presso gli Uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Avellino Ovest per l’identificazione e le formalità del caso, risultavano essere tutti minorenni della zona, incensurati, di età compresa tra i quattordici e diciassette anni. Al termine delle attività poste in essere i quattro minori venivano deferiti alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli per i reati di Attentato alla sicurezza dei trasporti e Lancio pericoloso di oggetti. Successivamente venivano affidati ai rispettivi genitori o tutori. I sassi e la palla da biliardo rinvenuti sul luogo venivano sottoposte a sequestro.

E’ di tutta evidenza che le azioni sconsiderate ed ingiustificabili poste in essere dai quattro ragazzi avrebbero potuto causare gravi conseguenze per gli utenti della strada in transito ma, per fortuna, nessuno è rimasto ferito grazie anche al tempestivo ed efficace intervento degli operatori della Polizia Stradale di Avellino.