Flumeri (AV) – Partito stamattina presto un pullman di operai per la Capitale. Un’altra riunione convocata per IIA

1559

Flumeri. Con il cuore gonfio di speranze, è sempre così da qualche tempo, si è partiti per Roma stamattina all’alba. Ogni volta che c’è un incontro, al Ministero dello Sviluppo Economico, ognuno di loro crede che qualcosa accadrà. Da sette anni, ormai, è così.

Assonnati ma certi che stanno scrivendo una pagina importante della loro vita, gli operai della Industria Italiana Autobus, stanno facendo capannelli in via Molise, dove, alle 8.30 di stamattina, è cominciata la riunione convocata per discutere del futuro della fabbrica di valle Ufita e dei suoi assetti societari.
Chi non è andato nella Capitale è rimasto comunque davanti ai cancelli dell’ex Irisbus. E, da lì, aspettano buone notizie. La sensazione è che, stavolta, sia davvero un momento decisivo. Si pensava che, la convocazione, non arrivasse più. E invece nel tardo pomeriggio di ieri, da via Molise, è partito un fax. “Per dare seguito all’incontro dello scorso 6 settembre”.
Al quinto piano del ministero, stanza commissioni, si discuterà di cosa si vuol fare di questa fabbrica, così come della Breda Menarini di Bologna.
Aggiornamenti nelle prossime ore

Giancarlo Vitale