E’ degli azzurro stellati il derby tra la Paganese e l’Avellino. Dopo un buon primo tempo della squadra di Ignoffo, Erra con tre cambi, ribalta la partita e chiude sul 3 a 1. In campo le squadre si affrontano a specchio con un 3-5-2, Avellino senza lo squalificato Illanes, Tonti ritorna in porta, Parisi in panchina. Per la Paganese Sbambato al posto di Panariello, Perri va in panchina. Il primo tempo è di chiara marca irpina. La squadra di Ignoffo fa possesso palla e mette in difficoltà la squadra di Erra. Al 15’, su passaggio di Albadoro, Charpentier controlla bene e, favorito da una leggera deviazione di Mattia, con un pallonetto scavalca l’estremo Balocco. La Paganese subisce, non riesce a rendersi pericolosa, l’infortunio di Diop alla mezz’ora, con l’ingresso di Scarpa, non favorisce gli azzurro stellati. La squadra bianco verde va vicina al raddoppio con Albadoro che al volo colpisce sul cross dalla sinistra di Micovschi, Balocco questa volta è bravissimo a respingere salvando la propria porta. AL 38’ un colpo di testa di Morero, su angolo, è di poco fuori. Occasionissima per la Paganese con Caccetta, il giocatore riceve palla, tutto solo sul dischetto del rigore, ma si fa anticipare al momento del tiro da un provvidenziale recupero di Morero. Due minuti dopo è ancora Caccetta a colpire di testa, Abibi c’è. L’inizio della ripresa è ancora irpina, errore di Dramè in fase difensiva e palla per Charpentier, l’attaccante irpino va al tiro, Balocco in due tempi salva. Due minuti dopo, sempre per gli irpini, Albadoro colpisce mandando la palla altissima. Il doppio cambio di Erra, permette al tecnico azzurro stellato di cambaire modulo passando al 4-3-1-2. Scarpa, al 54’, su cross di Perri dalla destra, insacca di testa colpendo in tuffo per l’1 a 1. L’Avellino è in evidente difficoltà, Ignoffo effettua due cambi e passa al 4-4-2. Ma è ancora Paganese che con Calil al 65’, di testa, mette fuori. La reazione dell’Avellino arriva intorno al 75’ con un tiro di Di Paolantonio a giro, il tiro è debole e facile preda di Balocco. Giusto nove minuti di Avellino poi, su punizione di Scarpa all’84, rimbalzo sulla barriera e palla per Musso che colpisce palo pieno. Due minuti dopo è Perri in gol su assist di Scarpa, tutto solo segna il 2 a 1 per i padroni di casa. Al 93’ Calil chiude la gara sul 3 a 1 approfittando di un errore difensivo di Zullo che gli mette palla davanti ad Abibi.

di Salvatore Marzullo