I Carabinieri della Stazione di Avella hanno denunciato un 40enne di Baiano, ritenuto responsabile di Porto di armi o oggetti atti ad offendere. Nell’ambito di un servizio di perlustrazione del territorio, la pattuglia ha proceduto al controllo del soggetto, già noto alle Forze dell’Ordine. L’anomalo atteggiamento manifestato dallo stesso, ha indotto i Carabinieri ad approfondire il controllo. All’esito della perquisizione, nella tasca dei pantaloni, gli operanti hanno rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di circa 20 centimetri. Alla luce delle evidenze emerse, il 40enne opportunamente interpellato, non è stato in grado di fornire una valida giustificazione in merito al possesso del coltello. Per lui è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’articolo 4 della Legge 18 aprile 1975, n. 110. Il coltello è stato sottoposto a sequestro.

Altre notizie su TgNewsTv