Il vicesindaco di Gesualdo, l’Ing. Gianfranco Bianco, in una nota stampa, ha voluto fare un po’ di chiarezza nella vicenda che riguarda la rottura della condotta idrica di Contrada Piano della Croce, che ormai da tempo provoca disagi a gran parte della cittadinanza.

“Il danno – afferma Bianco- non è di lieve entità, come ipotizzato dalla minoranza, ma neanche così grave da far permanere la situazione attuale per un ulteriore periodo di tempo”.

Afferma di aver personalmente preso contatti con i tecnici dell’Alto Calore, di aver quantificato l’ammontare della spesa e, su sollecitazione anche di altri membri dell’amministrazione, di aver contattato ditte in grado di effettuare i lavori.

“Una soluzione va trovata in ogni modo, va bene considerare le ristrettezze e il rimpallo di competenze, ma una fetta importante del paese resta spesso senza acqua e i cittadini hanno bisogno di risposte immediate” – continua.

Ha proposto, quindi, di utilizzare la somma che lui stesso ha donato al Comune di Gesualdo qualche tempo fa, al fine di porre fine al comprensibile disagio di tanti concittadini.

“Spero la mia proposta venga presa in considerazione” – conclude il vicesindaco, per dare risposte serie ed evitare strumentalizzazioni e lo scarica barile.

Altre notizie su TgNewsTv