Calitri: Azione Civica promuove dialogo con le Istituzioni per l’autonomia dell’Istituto Superiore Maffucci

2064
Il nuovo piano regionale di dimensionamento scolastico prevede una riforma totalmente distante da quelli che sono i reali bisogni del territorio.

Chi ne pagherà le maggiori conseguenze sarà l’Istituto Maffucci di Calitri, il quale si vedrà impoverito della rappresentanza del Consiglio di Istituto e sarà ridotto ad omnicomprensivo a presidenza verticale. In altre parole sarà condannato al progressivo declino.
Il consigliere avv. Donato Frasca (Azione Civica), durante il Consiglio Comunale tenutosi nella mattinata di ieri, ha mosso un’interpellanza all’amministrazione affinché tutte le forze politiche e sociali presenti sul territorio prendano una posizione ufficiale in difesa della scuola di Calitri.
Presenti anche il presidente del consiglio d’istituto Pino Porrari e il Vicepreside prof. Antonio Metallo che si è rivolto al Consiglio Comunale con queste parole:
“l’Istituto Superiore Angelomaria Maffucci è l’ultimo baluardo di legalità dell’Irpinia d’Oriente, In questi anni è cresciuto per numero di iscritti ed offerte formative, ritengo profondamente ingiusto un dimensionamento che non tenga conto del percorso di crescita compiuto dalla scuola di Calitri.
Dalle novità dei percorsi formativi dell’agrario, del turistico e scientifico ad indirizzo tecnologico, alla larga partecipazione degli adulti ai corsi serali, il Maffucci rimane riferimento per i territori dell’Alta Irpinia e del Vulture”.
Il Consigliere Frasca ha richiesto una delibera di Giunta affinché il Comune si dichiari contrario al dimensionamento per corroborare gli sforzi che i dirigenti e il consiglio d’istituto stanno già compiendo per difendere l’autonomia della scuola.
La proposta, accettata all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale, vede il Sindaco Michele Di Maio impegnarsi in prima persona ad avviare un dialogo con gli uffici regionali per affrontare la questione.
Nel giorno in cui a Calitri giunge la notizia della nomina ad Alfiere della Repubblica di Giulia Di Cairano, studentessa del “Maffucci”, a cui vanno le nostre più sentite congratulazioni, si spera vivamente che attraverso il dialogo politico e sociale si possa il nostro territorio possa continuare ad esprimere eccellenze.
leggi tutte le notizie del tgnews