Nel mondo 1 bambino ogni 10 nasce prematuro, vale a dire prima del termine; si tratta di soggetti più fragili che necessitano di cure specifiche e attrezzature cliniche complesse e appropriate. A loro è dedicata la Giornata Mondiale del Prematuro che si celebra in tutto il mondo domenica 17 novembre con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi che una nascita prematura comporta, informare sulle strategie di prevenzione e promuovere la ricerca scientifica sull’ identificazione delle cause insieme a una cultura attenta al bambino e alle famiglie.

Nella Giornata Mondiale della Prematurità, il Rotary Avellino Est Centenario, il Rotary Community Corps Avellino Est, la Società Italiana di Neonatologia e la Vivere Onlus illumineranno l’”Irpinia di viola”.  Alle ore 18.00, presso il Santuario di Maria S.S di Carpignano, si terrà un interessante convegno.

Introduce Adelina Picone Presidente Rotary Avellino Est Centenario, seguiranno interventi di Lidia Grappone Neonatologa –UOC Neonatologia/TIN AORN San Pio Benevento e Patrizia Tedesco Pediatra Responsabile UOC di Piedatria Ospedale Frangipane Ariano Irpino . Seguirà una testimonianza di una mamma Imma Iuliano con la sua storia, coordina Lina Grappone .

Voce narrante sarà di Raffaella Zecchino, musiche di Nicola Euplio Vitale.
L’obiettivo comune è quello di migliorare la salute dei bambini nati pretermine attraverso una corretta informazione su prevenzione, trattamenti, cure e supporto.