Mercogliano (Av) – “Osteria I Santi”: nella magia del borgo l’autenticità dei veri sapori irpini

Alla ricerca del borgo magico! Potrebbe essere questo, il modo migliore per dare indicazioni a chi decide di recarsi per la prima volta presso “L’Osteria i Santi”, arroccata in un borgo antico di Capocastello nel comune di Mercogliano (Av). Per raggiungere questa suggestiva location collocata sopra una grossa roccia, bisogna attraversare il centro abitato di Mercogliano e giungere in piazza Municipio, dove un’antica fontana in pietra e lo storico edificio del Municipio fanno da apripista per l’accesso a “Capo Castello”. Attraversata la maestosa “Porta dei santi”, inizia la salita della romantica scalinata.

Circa venti gradini tutti in pietra, creano un’atmosfera magica ed unica che vi accompagna fino all’ingresso della “Osteria i Santi” dove ad attendervi c’è lo chef Emilio Grieco ed il fratello Federico.

Uno chef docg a partire dal baffetto all’insù ben curato e inamidato, che per la circostanza, diventa sinonimo di garanzia e di qualità.

Ospitale e preparato, oltre allo chef, c’è tutto il personale che gestisce con attenzione e cura dei particolari l’ambiente accogliente e suggestivo dell’Osteria.  Cura dei particolari anche per La mise en place, sobria e caratteristica e per i piatti, squisiti e coreografici.

Deliziosi assaggini, circa dieci portate, che propone lo chef, con tortini, frittatine, involtini e sformatini realizzati con eccellenti prodotti irpini, molti dei quali annoverati nei presidi Slow Food: particolari qualità di tartufo, i fagioli quarantini di Volturara Irpina, la cipolla ramata di Montoro, i favolosi funghi porcini.

Di ottima struttura e gradazione anche l’aglianico proposto dalla casa e prodotto da una giovane e piccola cantina irpina.

Da assaggiare assolutamente il semifreddo al torroncino e quello alle castagne da sorseggiare con un dolce distillato di melannurca.

Le recensioni che arrivano dalla rete e dalle riviste specializzate sono buone e accattivanti. Tutto vero!