Salerno: la Csa diffida il comandante dei vigili di Salerno

 

Stop al riposo settimanale per via delle Luci d’Artista, il sindacato diffida il comandante dei vigili di Salerno. E’ la Csa ad affondare il colpo sulla nota dello scorso 15 novembre, denunciando al sindaco e all’amministrazione comunale violazioni delle norme contrattuali. Nel mirino, spiega il segretario Angelo Rispoli, l’ordine di servizio «con cui veniva comunicata alle sole maestranze, senza alcun preavviso, la soppressione del riposo settimanale per il 16 e 17 novembre». Una condotta definita «lesiva dei diritti dei lavoratori e di corrette relazioni sindacali. In tale comunicazione, ancora oggi non pervenuta in via ufficiale, il comandante fa riferimento a direttive assessoriali che gli impongono di implementare i servizi. Nella stessa nota riferisce che i lavoratori si sarebbero rifiutati di fare gli straordinari. Tuttavia un piano straordinario è una violazione, in quanto Luci d’Artista è un evento certo e prevedibile». Quanto al progetto di potenziamento della presenza della polizia municipale sul territorio, Rispoli aggiunge: «Ad oggi non risulta che la nostra segreteria sia mai stata convocata, sono stati fatti solo incontri informali e le nostre richieste non hanno ancora avuto risposta». Il sindacato diffida dunque il comandante della municipale, «rinnovando la disponibilità a un confronto di merito, con la certezza che l’amministrazione comunale non abbia mai impartito direttive che comportassero violazioni contrattuali e di legge. Non si può creare tensione tra i lavoratori solo per raggiungere obiettivi che nulla hanno a che fare con il servizio».