San Giorgio del Sannio, Playground all’aperto, avviati i lavori sul Parco del Millennium

200
I Lavori in corso sul Parco del Millennium

L’area sarà dotata anche di un percorso benessere

Il delegato allo Sport, Massimiliano Gaudino: “Non si poteva lasciare questo spazio all’incuria del tempo”

Durante le scorse vacanze natalizie sono stati avviati i lavori per la realizzazione del Playground all’aperto, presso il Parco del Millennium. Il punto preciso dove sorgerà quest’area fa riferimento allo spazio dove, un tempo, sorgeva il complesso ludico denominato ‘Draghetto Park’. Il Playground sarà dotato di un campo di basket con un unico canestro che sorgerà nella parte alta dell’area, mentre il percorso Fitness o benessere sarà sistemato nella parte inferiore e dotato di attrezzatura rigorosamente in legno per un impatto ambientale minimo. Tutta l’area sarà dotata di adeguata pavimentazione. Il costo dell’opera si aggira intorno ai 30mila euro, fondi che sarebbero serviti per la realizzazione di eventi e attività ludico-sportive che, a causa del Covid, non sono stati utilizzati. Sull’argomento abbiamo sentito il delegato allo Sport, Massimiliano Gaudino che ci ha spiegato come nasce l’idea di realizzare uno spazio all’aperto, circoscritto, adibito alle attività sportive. “In questo frangente così particolare, in cui la mancanza di libertà di movimento ci ha impedito di dare vita a eventi ludico-sportivi e a manifestazioni in generale, abbiamo accumulato un’adeguata somma che, ci ha permesso di progettare uno spazio dedicato allo Sport all’aria aperta e ad accesso libero, in orari stabiliti. Ecco come nasce l’idea di utilizzare un’area, ormai dismessa del Parco del Millennium. Un modo anche per dare sfogo alle esigenze dei cittadini sportivi e non solo, – ha spiegato il delegato allo Sport – una volta che le condizioni lo consentiranno. E poi lasciare uno spazio all’incuria del tempo al centro del paese non lo potevamo consentire. Auspico – ha concluso Gaudino – in un maggiore senso civico cui fare appello anche con quest’area che sarà resa fruibile alla cittadinanza sin dalla Primavera”. Le mura di cinta che racchiudono l’intera area saranno completate con dei murales ad hoc come per il parcheggio denominato dei ‘Murales’, appunto, dedicato a questo triste periodo, adiacente alla Casa comunale. Il progetto per il ripristino di quest’area che, si aggira intorno ai 2000 metri quadrati, è stato redatto dal segmento ‘Urbanistica’ del Comune di cui è responsabile l’Architetto Raffaele Pianura.

Planimetria del lavoro terminato