L’Audax Cervinara 1935 ufficializza l’accordo con Mathieu Coquin

51

L‘Audax Cervinara 1935 ufficializza l’accordo con Mathieu Coquin, una giovane promessa del calcio giovanile francese innamorato del calcio italiano da sempre. Il centrocampista transalpino arriva a Cervinara dopo un lunghissimo iter burocratico, curato nei minimi particolari dai dirigenti dell’Audax Michele Billy Cillo e Giuseppe Lanni, entrambi segretari della società guidata da Angelo Magnotta. Il nuovo presidente del Cervo dichiara a nome di tutti i soci: «Siamo entusiasti per aver concluso questo tortuoso iter burocratico. L’impegno e la dedizione di Billy Cillo e Peppe Lanni sono da encomio. L’amore verso la Maglia spinge questa dirigenza a fare sacrifici, mantenendo sempre in alto la Cervinaresità che ci contraddistingue. L’arrivo di Mathieu Coquin è un colpo dedicato a tutta la tifoseria Cervinarese e un regalo questa nuova Famiglia innamorata dei magici colori del Cervo, pronta a tutto per tenere alto il nome dell’Audax Cervinara 1935».

Mathiue Conquin si tuffa da oggi in un’avventura sognata da sempre. Il fascino del calcio italiano, soprattutto dopo il vittorioso Europeo, ha spinto il giovane centrocampista a farsi le ossa in Italia dopo la lunga pausa pandemica. Conquin nel calcio giovanile francese è conosciuto per aver conquistato, a soli sedici anni, la Coppa Gambardella, la prestigiosa competizione calcistica giovanile organizzata dalla Federazione Francese di Football. Il torneo è dedicato alla memoria Emmanuel Gambardella, storico presidente della Fédération Française de Football dal 1949 al 1953. Il successo con il Bordeaux è stato il trampolino calcistico per il neoacquisto Cervinarese, portato con sacrificio e sudore dalla coppia Ferraro-Maglione, rispettivamente direttore tecnico e direttore sportivo del nuovo corso dirigenziale. Con il Bordeaux U19 ha giocato venti partite nel CFA, Championnat de France amateur equivalente alla quarta divisione del campionato di calcio francese. Dopo venne selezionato in Nazionale Francese per ben quattro volte. Ecco le dichiarazioni del forte centrocampista agli ordini di Mister Pasquale Iuliano: «Sotto la maglia tricolore, ha avuto come compagni di gioco Ousmane Dembélé (FC Barcelona), Marcus Thuram (Borussia Mönchengladbach), Jean-Kevin Augustin (AS Monaco) e Paul Bernardoni (Nîmes Olympique)». Il calciatore, classe 1997, è nato a Les Abymes nell’arcipelago delle Antille francesi, cresciuto nel MJC Les Abymes di Guadalupe, viene scoperto dal blasonato Bordeaux, dove resta per cinque stagioni, conquistando l’onore scendere in campo con Les Bleus, le giovani promesse all’ombra della Torre Eiffel. Un’altra esperienza importante per l’atleta ventiquattrenne è stata quella in Corsica con l’Athletic Club di Ajaccio, società biancorossa che ha da sempre valorizzato i giovani campioni detti Les Coqs. Nel girone A in Eccellenza campana è arrivato dopo una parentesi nel Langon Fc. Con i rossoblù ha giocato da ottobre 2019 prima di essere bloccato dalla pausa dovuta al maledetto Covid. Di seguito le dichiarazioni del clamoroso colpo di mercato targato 1935: «Sono molto contento di essere arrivato a Cervinara. Una cittadina – ha dichiarato Mathiue Conquin – che mi ha saputo accogliere subito in modo positivo. Giocavo in Francia, ma purtroppo ho avuto problemi che non mi hanno dato la possibilità di tesserarmi con altre società. Appena si è presentata l’opportunità di venire qui non ci ho pensato due volte, anche grazie al lavoro del Ds Maglione. Cervinara mi sembra una piazza molto calda e vicina al calcio. Non vedo l’ora di scendere in campo ed essere supportato dai tanti tifosi. Già dalle prime partite si è vista la nostra voglia di centrare gli obiettivi, siamo un bel gruppo e spero davvero di disputare una buona stagione con questa maglia».