“Le Radici delle Nuvole” il festival itinerante a Conza della Campania e a Bisaccia, sabato 6 agosto

49

“Le Radici delle Nuvole” il festival itinerante a Conza della Campania e a Bisaccia, sabato 6 agosto

Sabato 6 agosto 2022 ricco di spettacoli.

Qesta sera ore 21.00 “Le Radici delle Nuvole” il festival itinerante sarà presente in contemporanea a Conza della Campania e a Bisaccia.

A Conza della Campania presso la Villa Comunale alle ore 21.00 “Afanisi” dei Theatron 2.0.

La compagnia Theatron 2.0 si sposta a Conza della Campania per rappresentare Afanisi. Di seguito la sinossi dello spettacolo.
AFANISI
con Raimonda Maraviglia, Alessandro Paschitto,Francesco Roccasecca
testo e regia Alessandro Paschitto
un progetto di Ctrl+Alt+Canc
Vincitore odiolestate – Carrozzerie n.o.t.
Vincitore bando intercettazioni –
Circuito CLAPS
Semifinalista al Premio Scenario 2021
Finalista al bando Verso Sud 2022
Si Ringrazia:
Giulia Sangiorgio, Chiara Virgilio,
Chiara Cucca, l’Asilo – Ex Asilo Filangieri
«Non c’è soggetto senza, in qualche modo, afanisi del soggetto. (…)
Il soggetto appare qui come senso e altrove come fading, ovvero sparizione»
(J. Lacan, Il seminario – Libro XI. I quattro concetti fondamentali della psicoanalisi)
“Ciao. Stai leggendo questa sinossi. Sì. Tu leggi questa sinossi per farti in quattro e quattr’otto un’idea chiara di come va la cosa. Cerchi sollecitazioni, vuoi pregustare. Tu ti aspetti un teaser, sprazzi d’immaginario.
Ma questa sinossi ancora non si discosta da queste parole. Sì. Solo e soltanto queste parole davanti ai tuoi occhi. Questa sinossi non possiede ancora contenuti con cui tu possa interfacciarti. Non ti offre preliminari né antipasti.
Niente porte aperte su altri mondi. Questa sinossi è – e continua a rimanere – semplicemente una sinossi. E ora questa sinossi ti rivolge pure una domanda. Ehi. Tu. Tu, che ora leggi queste parole: cosa desideri? Concretamente, adesso – a prescindere da questa sinossi, da dove ti trovi, che ore sono, perché la stai leggendo etc – tu, ora, nel momento in cui leggi queste parole: cosa desideri?
Che vuoi più di ogni altra cosa al mondo? Pensa la prima cosa, la prima cosa che ti viene in mente.
Ora, potrebbe darsi che te ne sia venuta in mente una e subito no, no, rifiuto, questa no. Magari l’hai pure cambiata. Per favore, no. Non la seconda. La prima. Quella. Sì, quella. Quella cosa che hai pensato è ciò di cui parla questo spettacolo. Questa sinossi non può dirti di cosa parla questo spettacolo. Chi lo porta in scena, chi l’ha scritto, no, non ne sa niente.
Questo spettacolo potrai sapere solo tu di cosa parla. Questo spettacolo parla di te. In senso stretto, tu, tu che forse ancora sei qui e leggi le parole di questa sinossi. Tu. Tu sei questo spettacolo.

Allo spettacolo di Conza della Campania questa sera, in contemporanea, alle ore 21.00 presso il Castello Ducale a Bisaccia replica de La Festa di Piedigrotta- Messa in scena dai ragazzi del laboratorio didattico teatrale con la regia di Ernesto Lama.