Notte Europea dei Ricercatori in Irpinia – eventi a Frigento e Carife

468

Notte Europea dei Ricercatori in Irpinia – eventi a Frigento e Carife

Anche quest’anno torna il tanto atteso appuntamento con la notte europea dei ricercatori, iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 e che coinvolge studiosi e ricercatori del vecchio continente.
S.T.R.E.E.T.S. – Science, Technology and Research for Ethical Engagement Translated in Society è il progetto biennale finanziato dalla Commissione Europea attraverso le Marie Skłodowska-Curie Actions e i fondi del programma Horizon Europe, la cui organizzazione è coordinata dalla Università degli Studi di Napoli Federico II. Il progetto riunisce insieme, per la prima volta in un’unica rete, la Federico II, l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, l’Università di Napoli L’Orientale, l’Università di Salerno, gli Istituti CNR campani partecipanti alla rete CREO, ‘Le Nuvole’ (impresa culturale e creativa), con il supporto dell’Università del Sannio come partner associato.
Per la prima volta la manifestazione, che negli anni scorsi si svolgeva esclusivamente nelle grandi città campane, raggiungerà l’Irpinia e i piccoli comuni di Frigento e Carife giocheranno un ruolo di assoluti protagonisti dell’evento ospitando numerosi eventi culturali.
La due giorni, in programma venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre, è infatti ricca di appuntamenti e coinvolge diversi attori che da anni valorizzano il territorio irpino attraverso la promozione di numerose iniziative culturali.
Il 30 settembre i lavori si apriranno alle ore 10:00 presso la Sala Consiliare di Frigento. Un programma molto ricco, con al centro ovviamente l’Irpinia, la sua conformazione territoriale, i suoi paesaggi e l’ecosistema culturale e i suoi musei. Interverranno: Milena Saponara (Direttrice Museo FriMact di Frigento), Alfonso Santoriello (Università di Salerno), Daniela Musmeci e Lorenzo Radaelli (Università di Salerno), Andrea d’Andrea (Università di Napoli L’Orientale), Giovanni Luigi Panzetta (Ricercatore indipendente), Ramona del Priore (Società Cooperativa Impresa Sociale Carmasius). Nel primo pomeriggio sarà possibile partecipare alla visita guidata del borgo di Frigento. Seguiranno dei Laboratori di archeologia sperimentale in collaborazione con Arteologica Aps.
Nella mattinata del 1 ottobre, a partire dalle ore 10:00, presso il Museo archeologico di Carife ci saranno diversi interventi che si focalizzeranno sui musei virtuali, la tutela dei beni culturali e la didattica museale. I relatori saranno: Domenico Todino e Lucia Campitiello (Università di Salerno), Sharon Angelucci (Giurista – Centro per gli Studi Criminologici), Andrea Alessi (Direttore Museo della Città civico e diocesano di Acquqpendente – Centro per gli Studi Criminologici), Flavio Castaldo (Direttore del Museo di Carife).

Sarà inoltre possibile visitare il museo.

Nel pomeriggio del 1 ottobre, dalle 16:30, presso la Casa della Cultura (Palazzo De Leo), sede del museo FriMact, il focus si sposterà sulle aree interne. Si parlerà del ruolo del mondo accademico. Saranno presenti la dott.ssa Raffaella D’Ambrosio (Provincia di Avellino) e Raffaella Bonaudo (Soprintendenza di Salerno e Avellino). Introdurrà i lavori l’on. Famiglietti e i partecipanti provenienti dal mondo accademico condivideranno le esperienze del progetto KiNESIS (Johanna Monti – Università L’Orientale di Napoli), del progetto RIPROVARE (Pierfrancesco Fiore e Emanuela D’Andria – Università degli studi di Salerno) e del master Arint (Adele Picone – Università degli Studi di Napoli Federico II). Il corto teatral musicale di Filomena D’Andrea (Makardìa) dal titolo “Prima digestio Fit in Core” chiuderà la manifestazione.

Il programma completo è disponibile ai seguenti link
https://www.nottedeiricercatori-streets.it/wp/frigento-tutti-gli-eventi/
https://www.nottedeiricercatori-streets.it/wp/carife-tutti-gli-eventi/