Tra tante ombre un lume di Nicola Prebenna

377
Frate Biagio Conte in servizio
Il missionario laico palermitano Biagio Conte in una foto di archivio. ANSA
FRATE BIAGIO CONTE
Il presente è segnato da molti fatti tristi e negativi, anche se un po’ di luce filtra. La guerra che continua, il ricordo della Shoah, le tante tensioni in diverse aree del mondo non cancellano motivi di speranza. Per fortuna, non mancano fatti e notizie che confortano, come la cattura del boss mafioso Matteo Messina Denaro. Vogliamo sperare che si riesca a fare chiarezza sui tanti fatti di mafia oscuri che attendono di essere chiariti.
L’ESEMPIO DI UNA PERSONA GENEROSA
Vogliamo, però, oggi invitare i lettori alla riflessione su una persona eccezionale, frate Biagio Conte, a cui spesso dovrebbe andare il pensiero di noi tutti. I momenti importanti, le persone che hanno operato per il bene degli altri non possono essere accantonati in qualche angolo remoto della memoria e richiamati alla coscienza in casi eccezionali. Frate Biagio, persona schiva e lontana dai riflettori, è vissuto facendo dono di sé agli umili, agli esclusi, ai poveri. Mentre la maggior parte di noi insegue la notorietà, il successo, frate Biagio è vissuto nel nascondimento, nell’azione silenziosa, in una povertà operativa al servizio degli ultimi, degli esclusi.
CONOSCERE E IMITARE
Siamo convinti che pochi lo conoscessero prima che la sua scomparsa divenisse di domino pubblico. Ora che la sua attività, il suo servizio sono stati resi noti all’opinione pubblica, pensiamo che sia doveroso coltivarne la memoria, imitarne l’impegno, adoperarsi perché le opere a cui ha messo mano  siano conosciute e sostenute. E’ questa la ragione che ci ha indotto a proporne il ricordo. Siamo facili ad entusiasmarci quando la notizia di positività ci raggiunge, ma dopo poco diveniamo smemorati e la quotidianità più banale diviene l’abitudine che ci condiziona fortemente. La vita, tra lavoro, impegni di varia natura, è frenetica e concede poco spazio alla riflessione. Per questo non dobbiamo smarrire il desiderio di nutrire la mente e il cuore con il ricordo delle persone che hanno seminato il bene, che lo hanno praticato con dedizione, e che dobbiamo sforzarci, se ne condividiamo le scelte, nel nostro piccolo di imitarle. E frate Biagio Conte è una persona che merita di essere conosciuta e imitata.