Firmato il protocollo d’intesa per il Cammino di San Guglielmo

952
Firmato il protocollo d’intesa per il Cammino di San Guglielmo

Nove tappe,  250 chilometri da percorrere sui passi di San Guglielmo, patrono dell’Irpinia. Si parte da Montevergine per arrivare all’Abbazia del Goleto, alla badia di Santa Maria, a Melfi, Canosa e infine a Barletta.

Oggi al Palazzo Abbaziale Loreto di Montevergine è stato firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione del “Cammino di Guglielmo”.

Coinvolte nel protocollo, oltre alle due abbazie, anche i comuni di Chiusano San Domenico, Ospedaletto d’Alpinolo, Mercogliano e Sant’Angelo dei Lombardi; il CAI Club Alpino Italiano, il Touring Club Italiano, Irpinia 7x, Info Irpinia, le pro loco di Ospedaletto e di Mercogliano.

L’Abbazia di Montevergine, giova ricordarlo, è alle soglie dell’anno giubilare in cui si festeggeranno i 900 anni dalla fondazione ad opera di San Guglielmo.

Il percorso prevede nove tappe, in 250 km, che si parte da Montevergine fa tappa in luoghi affascinanti – tra cui l’Eremo di S. Guglielmo a Chiusano S.D., la grotta dell’Apparizione sul lago Laceno e il pozzo di S. Guglielmo sui Monti Picentini – arriva all’abbazia del Goleto per riprendere verso la badia di Santa Maria di Pierno (Basilicata) e da lì, lungo l’Ofanto, fino a Melfi, Canosa e Barletta (Puglia), dove si trovava uno degli imbarchi per la Terra Santa, meta agognata dal giovane Guglielmo.

Il protocollo di intesa è un primo passo che nasce dall’esperienza di dodici anni di cammini sui passi di Guglielmo, portati avanti dal 2011 da alcune associazioni del territorio. Si auspica l’allargamento dei partecipanti al protocollo d’intesa, anche al fine di ampliare il numero di soggetti che si dedicheranno al recupero e alla manutenzione dei sentieri.

Per Montevergine ha firmato l’Abate Riccardo Luca Guariglia, per il Goleto il Rettore Don Salvatore Sciannamea, per i comuni erano presenti: Carmine De Angelis, Sindaco di Chiusano; Luigi Marciano, Sindaco di Ospedaletto; Vittorio D’Alessio, Sindaco di Mercogliano e Rosa Anna Maria Repole per il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi. Erano inoltre presenti per la firma anche il CAI Avellino con Alfonso De Cesare, il Touring Club Italiano con Angelo Verderosa, Irpinia 7X con Dario Bavaro, con Info Irpinia con Francesco Celli e per le ProLoco di Mercogliano con Stefania Porraro e di Ospedaletto con Fabio Clemente.