Montemiletto, approvato il nuovo Piano Urbanistico Comunale

91
Montemiletto

Montemiletto, approvato il nuovo Piano Urbanistico Comunale

Questa mattina, con il voto favorevole della sola maggioranza consiliare “Proposta
Concreta” e, purtroppo, con il voto astenuto di quello che rimane dell’attuale minoranza,
stante l’ennesima assenza del Consigliere Frongillo – mai presente da quattro anni – il
Consiglio comunale di Montemiletto ha finalmente approvato il nuovo Piano Urbanistico
Comunale.
Dopo 35 anni dall’approvazione del Piano Regolatore Generale avvenuta nel 1988, oggi il Consiglio comunale chiude un lungo e tormentato percorso mettendo finalmente a disposizione della Comunità una nuova programmazione e pianificazione del nostro territorio.

Il lavoro del PUC di Montemiletto è stato avviato con le attività preliminari e le consultazioni nel lontano 2008, purtroppo mai portato a conclusione dalle precedenti amministrazioni per essere stato trattato dalle stesse sempre e solo a ridosso di campagne elettorali. L’attuale Amministrazione, invece, senza alcuna esitazione, chiude finalmente un capitolo che durava da 15 anni.

Ma ricostruiamo tutto quello che è accaduto!
Nel 2014, l’Amministrazione Abate adotta il PUC a ridosso della campagna elettorale.
Dopo qualche mese dalla propria elezione, nel luglio del 2014, l’Amministrazione Frongillo prima adotta una delibera con la quale salva gli effetti del PUC adottato da Abate, poi nel mese di agosto adotta una nuova delibera per chiedere al progettista una rielaborazione del Piano Urbanistico alla luce dei mutati orientamenti elettorali e delle diverse indicazioni politiche.
Nel mese di febbraio 2019, dopo cinque anni, giunti quasi a fine mandato e sempre a ridosso di una nuova campagna elettorale, l’Amministrazione Frongillo adotta il PUC per la seconda volta, valutando addirittura le osservazioni formulate dai cittadini solo pochi giorni prima delle imminenti elezioni comunali.
A settembre del 2019, il Piano aggiornato dalle osservazioni viene trasmesso a tutti gli Enti sovracomunali per l’acquisizione dei pareri obbligatori e per essere sottoposto alle dovute verifiche di conformità.
Da tale momento, infatti, il Comune ha avviato realmente un confronto con tutti gli Enti di
competenza i quali hanno dettato tutte quelle prescrizioni che hanno consentito alla nostra
Amministrazione di sanare le criticità esistenti e di apportare al Piano gli adeguamenti
necessari al fine di garantire la conformità del PUC al Piano Territoriale di Coordinamento
Provinciale (PTCP) di Avellino e al Piano Territoriale Regionale (PTR) nonché garantire il
rispetto delle normative impartite dall’ASL, dal Genio Civile, dalla Soprintendenza,
dall’Autorità di Bacino ecc.
Superata la lunga fase del Covid che ha sospeso ogni attività ed archiviata la fase del
Commissario Prefettizio causata lo scorso anno dallo scioglimento del Consiglio comunale,
che ha di fatto rallentato l’iter ed interrotto ogni discussione, è stato superato ogni ostacolo
con la caparbietà di voler raggiungere l’obiettivo fissato e con il lavoro sinergico
dell’Amministrazione comunale, dell’Ufficio Tecnico Comunale e dei professionisti incaricati,
che ringrazio tutti per l’attività espletata ed il supporto garantito in questi ultimi anni.
A conclusione di tutta questa vicenda, sento il dovere di rivolgere il mio personale
ringraziamento a tutti coloro che sono stati impegnati per portare a termine tale attività e
per raggiungere finalmente tale importante risultato ovvero.
In particolare, all’attuale Amministrazione comunale, a Simone D’Anna con il quale in questi anni ho condiviso tante battaglie sollevate sull’argomento, che oggi su determinate questioni hanno trovato il giusto e doveroso riconoscimento frutto del contributo fattivo e dell’impegno profuso nell’attività consiliare da minoranza prima e da maggioranza dopo, e
– non per ultimi –  ringrazio tutti i cittadini che sono stati costretti ad attendere con pazienza tutti questi anni per avere a disposizione un nuovo strumento urbanistico che possa dare risposte ai bisogni e alle diverse esigenze del territorio, approvato solo grazie all’attuale Amministrazione.
Così il Sindaco di Montemiletto, Massimiliano Minichiello.