‘O Parente, il mito delle feste irpine sbanca con ” ‘O pere e ’o muss”

970

‘O Parente, il mito delle feste irpine sbanca con ” ‘O pere e ’o muss”

Antonio Catino, più conosciuto come ‘O Parente, una vera istituzione di questa pietanza “’O pere e ’o muss”.

Originario di San Mango, fa questo mestiere da quasi circa quaranta anni. Era il lontano 1978 ed Antonio aveva sedici anni; insieme al fratello maggiore ha cominciato questa attività con un semplice tavolino, due coltelli e due teste di vitello. Anni di sacrificio, vissuti per strada ma pieni di entusiasmo.

Oggi, col furgoncino bianco, “‘O parente” è diventato un’icona delle feste di paese, e molte persone lo cercano appositamente per gustare il suo “’O pere e ’o muss”. Antonio ha sempre avuto un rapporto speciale con i suoi clienti, che spesso sono diventati amici.
Nonostante il successo, non ha mai perso l’umiltà e continuerà a lavorare con la stessa passione e impegno di sempre. Per lui, è molto più di un lavoro, è una vera e propria missione per portare avanti la tradizione gastronomica della sua famiglia.

E così, ogni volta che si sente il rumore del furgoncino di “‘O Parente” che arriva in paese, le persone si radunano intorno a lui per gustare il suo delizioso “’O pere e ’o muss, tagliato sottile, alla carrettiera, con abbondante sale e limone” ma anche per godere della sua compagnia, sapendo di avere di fronte non solo un ottimo cuoco, ma anche una persona speciale che ha dedicato la sua vita alla gastronomia e alla tradizione.

Leggi su TG NEWS TV