Sabato 18 agosto si sono tenuti due eventi culturali , a Villamaina e Sturno

342

In contemporanea sabato 18 agosto si sono tenuti due eventi culturali in due paesi in provincia, a Villamaina e Sturno.

Presso l’Anfiteatro Parco Gussone di Villamaina presentazione del libro, alla presenza del Sindaco Nicola Trunfio, del dott. Emilio Famiglietti: Villamaina – Documenti dell’Archivio Storico Trascrizione e commenti

Si tratta di una raccolta di antichi documenti  studiati, trascritti, catalogati e commentati. Sono lo specchio della vivacità culturale e sociale del piccolo paese. Il libro è una vetrina per Villamaina e una testimonianza dell’amore dello scrittore per il paese e per la sua storia.

A Sturno, davanti allo storico Palazzo Baronale Grella,  convegno alla presenza dei Professori Francesco Barra e Carmine Pinto entrambi presso l’Universtà degli Studi di Salerno, moderatore il Preside Franco Di Cecilia,  sul tema del Brigantaggio , su Gaetano Manzo noto brigante che proprio a Flumeri perse la vita il 20 agosto 1873 in uno scontro a fuoco con i Carabinieri. Fu impiegato un grande spiegamento di forze, con drappelli di carabinieri e di soldati di fanteria per la sua cattura, rimasero uccisi cinque briganti, tra cui Gaetano Manzo ma trovò la morte anche il carabiniere Carlo Caccia.

Con riflessioni su cosa rappresentò per l’epoca il brigantaggio e come alla fine si riuscì a sconfiggerlo  grazie anche all’approvazione della Legge Pica, che aveva  lo scopo di reprimere oltre il brigantaggio anche qualsiasi forma di resistenza armata nelle province meridionali.

I due eventi sono accomunati dalla fame di cultura, di conoscenza presente in provincia, per riappropriarsi delle proprie identità culturali, della propria storia, origini presupposto fondamentale anche per la crescita di un turismo culturale di cui tanto si parla, ma poco si fa.