Napoli ricorda Mario Scarpetta con la mostra ”Il sorriso e l’attore”

266

La Napoli teatrale ed artistica ricorda l’attore e regista Mario Scarpetta nel 70° Anniversario della sua Nascita, attraverso la mostra ”Il sorriso e l’attore” a cura di Pino Miraglia.

Scomparso prematuramente nel 2004, per via di un tumore, presso l’ospedale Pellegrini di Napoli, Mario Scarpetta (nipote di Vincenzo e pronipote di Eduardo) era membro della dinastia teatrale partenopea più importante e longeva d’Italia.

Alla carriera di ufficiale aereonautico preferì quella del palcoscenico, avviata nel 1972 con lo spettacolo ”Le bugie con le gambe lunghe” diretto dallo zio Eduardo De Filippo. Oltre al teatro, un vissuto fatto anche di cinema e televisione. Tra i film più celebri in cui ha recitato, ”La patata bollente” e ”Banana” di Steno, ”Feie d’agosto” di Paolo Virzì e ”Aitanic” di Nino D’Angelo.

L’amico e collaboratore Pino Miraglia, insieme ad altri amici dell’attore e professionisti del mondo teatrale, lo ricorderanno lunedì 4 dicembre alle ore 21.00 con la mostra ”Il sorriso e l’attore” a Napoli, da Madalù Eventi, in via Ferrante Loffredo 15 (nelle adiacenze di piazza Nazionale).

Un incontro in cui sarà ripercorsa la storia umana ed artistica di Scarpetta, arricchita da inteventi e testimonianze, come quella del critico Giulio Baffi e quella del produttore storico Gianni Pinto (attuale Presidente del Teatro Trianon Viviani), oltre alla presenza della moglie Maria Basile Scarpetta.

Una mostra, ma soprattutto un modo per tener vivo il ricordo del ”Maestro del palcoscenico” nel giorno in cui avrebbe compiuto 70 anni di vita.