Pagani- Convegno: “Dalla prepotenza al reato”

250

Dalla prepotenza al reato” – Analisi dei segnali predittivi di atteggiamenti generabili in forme di reato, se ne parla a Pagani.

Si terrà mercoledì 24 gennaio 2024 alle ore 10.00 presso il teatro del’Auditorium “Teatro Sant’ Alfonso Maria De’ Liguori” di Pagani l’incontro “Dalla prepotenza al reato” che vedrà la partecipazione di alunni e docenti delle scuole secondarie di secondo grado di Pagani – Liceo Mangino e IPSSEOA Pittoni. L’incontro voluto dall’amministrazione comunale, retta dal sindaco Raffaele Maria De Prisco, curato in particolare dall’assessore alla Pubblica Istruzione Politiche Scolastiche e Pari Opportunità, Mariastella Longobucco, in sinergia con varie figure professionali, vuole essere un momento di riflessione e di confronto sulle tematiche legate alla violenza, dal bullismo al cyberbullismo, alla violenza di genere, per consentire ai ragazzi e alle ragazze, ma anche ai docenti ed ai genitori, di comprendere questi fenomeni ad oggi ancora troppo presenti nella nostra società.
Gli interventi saranno molteplici e mirano ad analizzare vari aspetti della vita quotidiana dei ragazzi, studenti e figli, in questo particolare momento della loro crescita personale.
L’incontro vedrà Nadia Elisabetta Peschechera, insegnante e scrittrice, proporre spunti nel campo della pedagogia, partendo dalla sua opera “Il rovescio della medaglia”, incentrato su adolescenti alle prese con violenze in diversi ambiti; le tematiche del bullismo e del cyberbullismo saranno poi affrontate da Rossella Sessa, già membro della Camera dei Deputati della Repubblica, esperta in materia; Concetta Lambiase, docente di scuola secondaria di primo grado, presenterà la campagna di sensibilizzazione per il contrasto alla violenza di genere “Posto Occupato”, un gesto concreto rappresentato da un posto lasciato “vuoto” per riempire le coscienze di consapevolezza in merito alla violenza sulle donne; a cura del dott. Oreste Somma, in qualità di Segretario Nazionale del “Sindacato Autonomi di Polizia AdP”, un intervento tecnico al recente Decreto “Caivano” e sull’attuazione del Codice Rosso Rafforzato.
Porteranno la propria testimonianza nel campo di competenza anche il prof. Giuseppe Scialla, già Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Campania, oggi Componente del Comitato Ministeriale Media e Minori, la dott.ssa Marika Porricelli, psicologa clinica, dott. Claudio Fusco, avvocato penalista.
La dott.ssa Ilaria Perrelli e la dott.ssa Angela Visone, una Presidente della Consulta Regionale per la Condizione della Donna e l’altra sociologa e scrittrice, parleranno di violenza “domestica” in diversi ambiti per contribuire a fornire un ulteriore focus sulla tematica trattata anche nel libro della dott.ssa Visone “Fino all’ultimo respiro”.