San Lorenzello- Il “Parco dei Dinosauri” riaprirà al pubblico

225
San Lorenzello- Il
Foto sul Web

Il “Parco dei Dinosauri” riaprirà al pubblico e tornerà a far parte del patrimonio territoriale del Comune di San Lorenzello

Il “Parco dei Dinosauri” riaprirà al pubblico e tornerà a far parte del patrimonio territoriale del comune laurentino. Lo annuncia il sindaco Antimo Lavorgna, che rende noto di aver avviato la procedura amministrativa per concretizzare l’obiettivo. Il sindaco Lavorgna ha convocato e presieduto una seduta di Giunta comunale per deliberare in materia. L’Organo esecutivo del comune laurentino ha deliberato di conferire mandato al responsabile del servizio tecnico-manutentivo municipale di espletare le procedure burocratiche per la eliminazione dei vincoli attualmente esistenti nelle aree sede del “Parco”, gestite dal Demanio idrico.
In tal senso, ad una figura professionale esterna qualificata sarà affidato l’incarico di provvedere a studi specialistici indispensabili all’ottenimento sia della concessione che della sdemanializzazione delle aree del “Parco”. La Giunta comunale laurentina ha contestualmente quantificato, come spesa presuntiva, in euro 7mila l’importo da predisporre nel bilancio di previsione 2024/2026, per la copertura finanziaria dell’operazione.

«A seguito di svariati incontri con l’agenzia del Demanio, altre amministrazioni e le autorità competenti – riferisce il sindaco Lavorgna -, è stata individuata la corretta procedura per la eliminazione degli attuali vincoli demaniali, affinché il Comune di San Lorenzello possa nuovamente utilizzare e, dunque, riaprire al pubblico il “Parco dei Dinosauri”. Si è quindi stabilito, “in primis”, di ottenere la concessione delle aree menzionate e, parallelamente, di procedere verso la conclusiva sdemanializzazione».
La fascia tricolore laurentina evidenzia inoltre che, al termine dell’iter burocratico per la concessione, più rapido rispetto a quello per la sdemanializzazione, sarà già possibile fruire del “Parco”, corrispondendo al Demanio idrico una quota concessoria.

«Alla conclusione della procedura di sdemanializzazione – sottolinea il sindaco Lavorgna -, il nostro ente municipale acquisirà poi a tutti gli effetti l’area nel proprio patrimonio territoriale. Terrò informata la comunità laurentina sullo stato di avanzamento della procedura di riapertura del “Parco”. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato e collaboreranno per assicurare il più rapido completamento dell’iniziativa».

 

 

San Lorenzello (Bn). Il “Parco dei Dinosauri” riaprirà al pubblico e tornerà a far parte del patrimonio territoriale del comune laurentino. Lo annuncia il sindaco Antimo Lavorgna, che rende noto di aver avviato la procedura amministrativa per concretizzare l’obiettivo. Il sindaco Lavorgna ha convocato e presieduto una seduta di Giunta comunale per deliberare in materia. L’Organo esecutivo del comune laurentino ha deliberato di conferire mandato al responsabile del servizio tecnico-manutentivo municipale di espletare le procedure burocratiche per la eliminazione dei vincoli attualmente esistenti nelle aree sede del “Parco”, gestite dal Demanio idrico.
In tal senso, ad una figura professionale esterna qualificata sarà affidato l’incarico di provvedere a studi specialistici indispensabili all’ottenimento sia della concessione che della sdemanializzazione delle aree del “Parco”. La Giunta comunale laurentina ha contestualmente quantificato, come spesa presuntiva, in euro 7mila l’importo da predisporre nel bilancio di previsione 2024/2026, per la copertura finanziaria dell’operazione.

«A seguito di svariati incontri con l’agenzia del Demanio, altre amministrazioni e le autorità competenti – riferisce il sindaco Lavorgna -, è stata individuata la corretta procedura per la eliminazione degli attuali vincoli demaniali, affinché il Comune di San Lorenzello possa nuovamente utilizzare e, dunque, riaprire al pubblico il “Parco dei Dinosauri”. Si è quindi stabilito, “in primis”, di ottenere la concessione delle aree menzionate e, parallelamente, di procedere verso la conclusiva sdemanializzazione».
La fascia tricolore laurentina evidenzia inoltre che, al termine dell’iter burocratico per la concessione, più rapido rispetto a quello per la sdemanializzazione, sarà già possibile fruire del “Parco”, corrispondendo al Demanio idrico una quota concessoria.

«Alla conclusione della procedura di sdemanializzazione – sottolinea il sindaco Lavorgna -, il nostro ente municipale acquisirà poi a tutti gli effetti l’area nel proprio patrimonio territoriale. Terrò informata la comunità laurentina sullo stato di avanzamento della procedura di riapertura del “Parco”. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato e collaboreranno per assicurare il più rapido completamento dell’iniziativa».