Azione Studentesca Avellino – attacco politico al rappresentante Luongo

218

Il collettivo studentesco irpino, organizzazione politica di estrema sinistra, ha emesso un comunicato stampa dove si dissocia dalle mie parole in seguito all’intervista di pochi giorni fa rilasciata da Ortic Lab.

È un chiaro attacco politico – privo di ogni fondamento – a tutta la comunità: mi ero limitato a dire di frequentare il liceo publio virgilio marone non di parlare a nome dell’istituto.

Con la solita, noiosa arroganza il collettivo studentesco invece si autoproclama portavoce di tutti gli studenti, credendo di poter decidere su chi è degno o meno di fare attività politica, tutto questo con il colpevole silenzio di professori e dei dirigenti.

La scusa è la medesima: citare male i soliti articoli della costituzione per cercare di portare qualche giovane -sempre meno a dire la verità- nelle piazze fomentandoli non a battersi per il futuro dell’istruzione, ma solamente contro chi ha idee politiche diverse ma cerca ogni giorno di migliorare il sistema scolastico.

Se nella nosta Nazionale il sentimento di Destra è ormai maggioritario, capiamo che possa dar loro fastidio vedere come sempre più studenti si schierino liberamente al fianco di Azione Studentesca.

Si rassegnassero coloro che trattano il Publio Virgilio Marone come loro proprietà privata, davanti a loro troveranno sempre quegli studenti liberi che in nome di un’Idea, della militanza e del sindacalismo studentesco non sono interessati alle loro patenti di agibilità politica, ma sono impegnati ogni giorno a risolvere i veri problemi della scuola.