Noviello:”Abbiamo subito grandi torti arbitrali, ma non usiamo l’ arbitro per nascondere i veri problemi dell’ Avellino”

337

Due volte in vantaggio, prima con Patierno poi con Liotti e alla fine arriva la sconfitta. Due rigori di Salvemini e rete di Cargnelottie il Giugliano batte l’Avellino.

Michele Noviello, grande tifoso dei lupi, così commenta la gara:” Vero che abbiamo subito grandi torti arbitrali, ma non usiamo l’ arbitro per nascondere i veri problemi dell’ Avellino. L’ arbitro ha condizionato la gara inventandosi un rigore inesistente per il Giugliano e soprattutto negandoci un rigore sacrosanto su di noi,  però, dobbiamo anche dire delle cose importanti che ci riguardano. Se riusciamo ad andare in vantaggio per la bravura di Patierno, non significa che la partita è finita e va gestita, le partite durano 95 Minuti e devono essere giocate con la stessa intensità come abbiamo fatto in 10 uomini in una buona parte del secondo tempo. Poi caro mister, non puoi avallare le scelte durante la partita di alcuni giocatori che spadroneggiano nei confronti di altri ( vedi Armellino che manda via Russo su una punizione che poi non riesce nemmeno ad alzare sopra la barriera) quindi  caro mister non puoi tenere sempre in campo giocatori che da più partite stanno facendo male e stasera peggio ( vedi Rigione ), caro mister, perché togliere sempre i migliori in campo, quando non è necessario ( vedi sostituzioni di Patierno) ed infine caro mister, una squadra che si fa ribaltare due volte in una partita, qualcosa che non funziona e anche grave c’è. Parliamoci chiaro quando è il momento di osare come stasera non ci riusciamo mai quindi, mettiamoci l’anima in pace: con questo allenatore e con una setta tra i giocatori a cui gli altri devono ubbidire, non si va da nessuna parte. Infine, caro Direttore Perinetti, vuole togliere le bende dagli occhi? Altrimenti, si dimetta poiché D’Agostino i soldini non li trova per terra”.