Frigento, il tribunale stringe per la chiusura del processo Pugliese

958

Frigento, il tribunale stringe per la chiusura del processo Pugliese

L’U.S. Avellino s.p.a. è stata dichiarata fallita il 16 settembre 2010, un evento che ha segnato profondamente i tifosi della città. Dopo essere stata riacquistata nel 2015, nel 2019 l’imprenditore Massimo Pugliese è stato accusato di bancarotta fraudolenta. Le accuse si concentrano sul periodo in cui Pugliese ricopriva ruoli di responsabilità all’interno dell’azienda, sostenendo che abbia dissipato i beni societari per creare passività significative. Tra le operazioni contestate, vi è il trasferimento di asset alla “Avellino Soccer s.a.s”, società fondata nel 2007 e partecipata dalla stessa U.S. Avellino s.p.a. Pugliese avrebbe occultato beni e ricavi, causando una grave situazione finanziaria. La difesa ha citato due testimoni per dimostrare che le decisioni societarie erano note agli organi competenti. Il processo è stato accelerato, con un’udienza fissata per il 9 luglio e il verdetto di primo grado previsto entro il 2024.