Cesinali (Av) – Incendia il portone del Municipio per protesta, 55enne nei guai

Un 55enne del luogo ha dato fuoco al portone d’ingresso del proprio Municipio. Non si conoscono ancora le cause del gesto. Non si esclude l’ipotesi che il 55enne avrebbe potuto agire per protesta contro il comune

L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato bloccato da una pattuglia della Stazione di Salza Irpina, già impegnata nell’ambito dei quotidiani servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino e finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità, mentre in Cesinali era intento ad appiccare il fuoco al portone d’accesso alla Casa Comunale utilizzando del liquido infiammabile.
Il tempestivo intervento della Gazzella impediva che l’azione causasse conseguenze ben peggiori del solo annerimento dell’ingresso.
Con non poca fatica i militari, con l’ausilio del personale del 118, riuscivano a tranquillizzare l’esagitato che, alla luce delle evidenze emerse, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo.
Oltre alla bottiglia contenente il combustibile, è stato sottoposto a sequestro un coltello che l’uomo portava con se.
Sono in corso accertamenti finalizzati a stabilire il reale motivo di quell’azione delittuosa.