Avellino Calcio: Due eurogol al Picerno ed i lupi vincono 2-3

Vittoria esterna per l’Avellino, seconda consecutiva e terza complessiva, sul campo del Potenza contro il Picerno. La squadra di Ignoffo sempre più sorprendente, gioca un bel calcio e mette in difficoltà i picernesi. Graditissima la sorpresa Charpentier che, non solo firma il vantaggio dopo 5’ dal fischio di inizio, ma esprime tanta qualità, velocità, visione di gioco e gestione della palla. Il giocatore francese (’99) conferma le qualità della vigilia, attendiamo però nelle prossime gare conferme. Fuori Zullo, conferma per Laezza e Morero in dubbio alla vigilia. Charpentier unica punta nel 4-5-1 disegnato da Ignoffo.

L’Avellino parte alla grande, è di Rossetti il primo tiro della gara, poi è Charpentier a trasformare in gol un cross dalla sinistra di Laezza per l’1 a 0. La risposta del Picerno arriva al 10’ con Guerra, la palla è alta. Quattro minuti dopo sono ancora i lupi con Rossetti a provarci da fuori. Al 16’ raddoppio dei lupi con un eurogol di Parisi. Il difensore biancoverde mette in difficoltà l’estremo difensore Pane che sbaglia e regala palla all’Avellino, Parisi, con un pallonetto quasi dalla linea di fondo, beffa l’estremo difensore del Picerno per il 2 a 0. Grande festa per i 500 tifosi biancoverdi arrivati a Potenza. Al 24’ il Picerno con Santaniello, sotto porta, insacca per il 2 a 1. Ancora Santaniello al 33’ di testa mette palla fuori, poi su tiro di Guerra al 35’ Laezza salva sulla linea. Micovski al tiro (43’), Pane c’è.

La ripresa è di nuovo di marca biancoverde. Ci prova prima De Marco, palla alta. Al 48’ ancora un eurogol biancoverde con Di Paolantonio. Gran tiro da fuori e palla nel set opposto alla destra dell’estremo difensore di casa per il 3 a 1. Girandola di cambi ed Esposito, per il Picerno, al 67’ impegna Abibi che in volo blocca palla a terra. Ancora rossoblù con Nappello all’84’ su punizione Abibi respinge in angolo. Il tiro di Paolantonio all’88’ è centrale e facile preda del portiere del Picerno. Al 90’ Sparacello con un diagonale chiude la gara sul 3 a 2.

L’Avellino vola al secondo posto tra le grandi con una sola sconfitta e tre vittorie consecutive (due fuori). Domenica i lupi, al Partenio, saranno impegnati contro il Bisceglie, sconfitto in casa dal Potenza per 3 a 0. In attesa di novità in campo societario, gli uomini di Ignoffo, scelti dall’ottimo Di Somma, fanno valere la loro qualità in campo, sperando in un futuro, sul piano societario, migliore.

Picerno vs Avellino 2-3

PICERNO (3-5-2): Pane 4,5; Fontana 5, Bertolo 5, Caidi 5 (13’ st Esposito 6); Guerra 6 (32′ st Fiumara 5,5), Calamai 5,5 (13’ st Melli 6), Kosovan 6 (19’st Nappello 6,5), Vrdoljak 6, Pitarresi 5,5; Santaniello 5,5 (32’st Calabrese 5,5), Sparacello 6. A disp.: Cavagnaro, Soldati, Langone, Lorenzini, Ruggieri, Sambou, Montagna. All. Giacomarro 5,5

AVELLINO (5-4-1): Abibi 7; Celjak 6,5, Laezza 7, Morero 6,5, Illanes 6 (45’st Zullo sv), Parisi 7,5; Micovschi 7, De Marco 6,5 (10’ st Silvestri 6), Di Paolantonio 7,5, Rossetti 6,5, Charpentier 7,5 (21’st Alfageme 6,5). A disp.: Tonti, Pizzella, Njie, Albaoro, Falco. All. Ignoffo 7,5

Arbitro Tremolada di Monza 6 (assistenti Dell’Olio di Molfetta e De Chirico di Barletta)

AMMONITI: Laezza (A), Illanes (A), Morero (A), Calabrese (P), Rossetti (A), Silvestri (A)

Angoli 8-2

Recupero: 0’ pt; 5’ st

Note: Spettatori 1.344 di cui 500 ospiti per un incasso complessivo di euro 11.700