Grottolella (AV) – Grossi: non si amministra solo per rafforzare posizioni personali

920

Grottolella – L’Amministrazione è praticamente ferma al palo, o meglio si muove solo per conferire incarichi ad a amici e compari, ed intanto nel paese cresce il malcontento dei cittadini, cittadini stanchi delle solite prese in giro e delle solite barzellette.

Da Via Umberto I a Pozzo del Sale tanti sono i disagi che i cittadini stanno ancora patendo senza che nessun amministratore abbia portato loro qualche parola di confronto, nessun amministratore nemmeno fisicamente si è fatto vedere in quei luoghi.
I cittadini si sentono praticamente abbandonati al loro destino, e cresce in loro la sfiducia e la rabbia. Il degrado sotto ogni punta di vista che vive la nostra comunità non ci induce ad essere ottimisti, stiamo per diventare o già siamo l’ultimo paese della provincia di Avellino in termini di servizi, di opportunità e di qualità della vita.
Abbiamo toccato il punto piu’ basso degli ultimi 40 anni, e nonostante questo tra gli attuali amministratori tira ancora aria di competizione in vista del prossimo giro amministrativo, ed è anche è soprattutto per via di queste battaglie “interne” alla maggioranza politica che la macchina amministrativa stenta nel produrre risultati accettabili e concreti.
Soprattutto gli uomini con piu’ esperienza hanno praticamente anteposto le loro ambizioni personali al bene del paese riducendo l’ente comunale in un qualcosa diverso dal palazzo di vetro tanto annunciato. Quindi  fino al 2019 vivremo una campagna elettorale perenne che di sicuro non gioverà al paese, paese che sta facendo grossi passi indietro, non solo sul piano delle opere pubbliche incompiute, ma anche sul piano sociale si registrano risultati negativi.
Il grave disagio sociale e la mancanza di lavoro, soprattutto tra i giovanissimi,  non riceve nessuna attenzione dagli attuali “padroni” del comune di Grottolella, la stessa scoperta della casa a luci rosse è un evidente segnale di cosa sia diventata la nostra comunità, mai certi episodi si sono verificati per il passato, il paese è dunque praticamente lasciato al suo destino. L’unica cosa che interessa a certe persone è quello di rafforzare le  proprie posizione politiche e personali per arrivare forti nel 2019 , questa è la verità visto che tante cose sono sotto gli occhi di tutti.
Noi come gruppo di opposizione manterremo alta l’attenzione sui temi piu’ importanti cercando di incalzare l’amministrazione sui problemi offrendo una soluzione rispetto ad essi. Continueremo nel nostro umile ruolo di consiglieri dediti alla loro causa, cercando di svolgere al meglio quella funzione di controllo che è prerogativa propria dei gruppi di minoranza.
E come gruppo responsabile siamo sempre pronti al dialogo per risolvere i problemi piu’ stringenti, ma fino ad oggi ci siamo visti sempre respingere le nostre proposte ed iniziative politiche e amministrative. E ribadiamo infine come solo il ritorno alla urne, e quindi il restituire la parola hai cittadini, possa essere la sola via d’uscita per ridare dignità non solo politica al nostro amato paese.