Sturno, caldaia rotta, la scuola elementare chiude per tre giorni

Un’altra pausa forzata a causa della rottura della caldaia si è registrata presso la sede delle scuole elementari dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” di Sturno. Una rottura che già lo scorso anno aveva causato l’interruzione delle attività scolastiche. Quest’anno il problema si è ripresentato con un’interruzione più lunga rispetto allo scorso anno. Lo ha comunicato, attraverso il suo profilo facebook, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli professor Franco di Cecilia: “La scuola primaria di Sturno resterà chiusa nelle giornate di lunedì 11 martedì 12 e mercoledì 13 novembre 2019. Pertanto le lezioni riprenderanno giovedì 14 novembre 2019”.

Lo stesso sindaco del comune di Sturno Vito Di Leo, ha diffuso il comunicato ed ha subito contattato il tecnico della manutenzione per cercare di risolvere il problema in tempi brevi. Purtroppo però il problema resta legato ad un impianto vecchissimo che già da tempo doveva essere ammodernato o sostituito, evitando disagi agli alunni della scuola primaria, che costretti ad interrompere le lezioni curriculari a causa di un problema tecnico che poteva essere gestito meglio ed in maniera preventiva. Sarebbe necessario che il comune di Sturno, competente per la manutenzione dell’edificio scolastico Michele Aufiero, prendesse seri e definitivi provvedimenti riguardo a questa problematica, che puntualmente si presenta ogni anno con l’arrivo dei primi freddi.

“Il guasto si è verificato con l’ultimo forte temporale che ha fatto bruciare una scheda elettronica ed il pezzo è stato ordinato da tempo ma,purtroppo non arriverà prima di martedì”, ha dichiarato il Sindaco di Sturno Vito Di Leo