Capuano al termine del match contro la Viterbese è molto soddisfatto della prestazione dei suoi uomini, ma soprattutto del risultato conseguito tra sofferenza e infortuni. “Quella contro la Viterbese sia una vittoria che rimarrà negli annali dell’Avellino Calcio. Nonostante i tanti problemi e i tanti acciaccati abbiamo fatto di necessità virtù. Avevamo diversi acciacchi, poi in corso di gara si sono fermati anche Alfageme, Zullo, Morero e Laezza. Abbiamo sofferto, lottato, sono quelle vittorie che ti rimangono dentro, abbiamo incarnato lo spirito della battaglia, della sofferenza, al limite dello strapazzo. Negli ultimi minuti eravamo in 9, con Morero che zoppicava e con Rossetti che aveva problemi”.

“Inizieremo a preparare la gara di domenica con la Sicula Leonzio. Hanno preso 7 gol oggi? Domenica sarà uno scontro diretto importante, abbiamo un bollettino di guerra ma una squadra la dovrò preparare. Il nostro è un girone difficilissimo, non c’è nessuna partita scontata. Oggi abbiamo fatto un miracolo sportivo e lo dedico ai nostri tifosi”

“C’è ancora tanto da soffrire. Oggi enfatizzo ancor di più quelle cinque partite in cui abbiamo fatto quattro punti. Poi nelle ultime tre ne abbiamo conquistati sei. Dobbiamo lavorare, ma vedere questi ragazzi non può che far piacere. Non abbiamo concesso nulla”