Benevento-Venerdì 24 giugno presentazione presso la Fondazione Ciccio Romano del libro L’uomo Cervo dell’antropologo  Massimiliano Palmesano  intervistato da Paola Caruso. A conclusione calici sotto le stelle con degustazione di una varietà del Greco di Tufo.

8

 

Domani a partire dalle ore 19,00 presso la Fondazione Ciccio Romano sita alla Ctr.  Monte delle Guardie sarà presentato il  libro L’uomo Cervo scritto dall’antropologo  Massimiliano Palmesano. L’autore sarà  intervistato dal Paola Caruso, scrittrice e docente presso il Liceo Pietro Giannone di Benevento. Massimiliano Palmesano è  un ricercatore indipendente che si  occupa di storia, antropologia del sacro, linguistica, folklore e storia delle religioni con particolare focus sull’area mediterranea e del vicino oriente. Collabora con diversi portali web con articoli storico-antropologici e con il bookblog www.librienotizie.it. Animatore del progetto “Avsa – Antichi Campani e Sacro” che produce scritti, incontri e seminari (Roma Goddess Conference 2021 con – tra le varie relatrici – Vandana Shiva e Mumta Ito e del Museo Campano di Capua in “Madri” di Gustavo Delugan). Ha partecipato a “Mindbooks21 – L’editoria della mente” in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino (2021). Inoltre fa parte del Comitato Scientifico del Museo della Civiltà Contadina e Artigiana di Pignataro Maggiore (Caserta) per il quale ha curato il nuovo catalogo insieme a Fiorenzo Marino. Ha svolto lavori di ricerca in Campania settentrionale (mia terra d’origine), Sannio, Irpinia, Mainarde molisane, isole Eolie (le mie ricerche sulle streghe eoliane sono ripresi da numerosi siti italiani ed esteri) e Marocco. Nel prossimo luglio parteciperà ad un progetto sulla stregoneria in collaborazioone del Museo etnografico di Zagabria e l’Istituto nazionale  della Croazia per lo studio dell’antropologia del sacro e sulle relazione delle varie forme di stregonerie presenti in tutto il  bacino del Mediterraneo.