Fisco. Ferrante (Fi), Stato amico, è riforma berlusconiana

297

“Il riordino del sistema di riscossione rappresenta un altro tassello del programma di Governo che stiamo portando avanti.

Vogliamo costruire un nuovo patto con i cittadini per uno Stato amico e non vessatore. La rateizzazione delle somme iscritte a ruolo in 10 anni, a fronte delle difficoltà economiche del contribuente, e la cancellazione delle cartelle inesigibili non riscosse entro 5 anni sono pilastri fondamentali del modello fiscale che stiamo attuando.

Al contempo abbiamo già approvato un’importante riduzione delle aliquote e proseguiremo su questa strada riducendo ulteriormente la pressione fiscale, con l’obiettivo di tagliare le tasse e dare certezze ai cittadini.
I dati sull’aumento record del gettito e sui valori più alti mai registrati in termini di lotta all’evasione ci danno ragione. È una riforma berlusconiana, che si ispira ai principi del nostro Presidente promuovendo un fisco più equo e quindi più efficiente”.
Lo afferma il Sottosegretario di Stato al Mit, Tullio Ferrante di Forza Italia.