Dal 31 maggio all’1 giugno, San Michele di Serino ospiterà gli artisti Omer UniaTdk e D-Egon per la realizzazione di un murales a quattro mani.

Non solo street art ma anche street food con associazioni locali e musica in strada con gruppi musicali come Calmo, Ascapece, Kyra, Annibale, Profugy e Fingermood.

L’iniziativa nasce dall’Associazione St.Art nata quattro ann fa, e portata avanti per ben quattro edizioni. All’inizio decisero di lavorare con il 3D sulle strade, è chiaro che i lavori non potevano avere lunga vita venendo calpestati, da lì l’esigenza di creare lavori più duratori. Omer Tdk ha realizzato già altri due iconografici murales nella cittadina, mischiando sacro e profano in maniera sottile ma anche evidente e netta.

 

Omer UniaTdk:

Laureato all’Accademia di Belle Arti di Brera con il massimo dei voti, collabora dal 2004 con il gruppo artistico The Bag Art Factory.

Nel 2007 entra a far parte del TDK Crew, lo storico gruppo di writer milanesi, una delle realtà notoriamente più forti e radicate nell’ambiente del graffiti writing italiano.

La formazione artistica e culturale di Federico Unia è fortemente legata alla sua città natale, Milano, dice, l’ha stregato, affascinato e rapito, come una bellissima e ambigua figura di donna.

Così, la grande metropoli, meravigliosa e dannata, contraddittoria e frastornata da messaggi pubblicitari eterogenei, ha dato forte impulso all’’emergere di quel personalissimo linguaggio espressivo a lungo trattenuto in una sorta di incubazione contemplativa.

Inoltre, le esperienze valicate dalla pop-art e le destabilizzanti riflessioni New Dada concorrono a plasmare la sua identità artistica. Nasce un’opera ibrida, Urban-Pop, che testimonia l’’abilità nel mescolare stili e modalità diverse, ad espressione di una notevole sensibilità creativa.