Grottaminarda. Un patto, questa mattina, è stato siglato tra l’amministrazione comunale e gli alunni dell’istituto comprensivo della cittadina ufitana. “Noi-ha detto, infatti, il sindaco Angelo Cobino – ci siamo impegnati a restituirvi questa struttura pulita e riqualificatata, voi preservatela e rispettatatela”.   Cobino parla della palestra comunale riconsegnata, alle scuole, con una semplice cerimonia, dopo mesi di attesa. Con un progetto i cui fondi provengono dalle casse comunali, e che riguarda tutte le strutture sportive di Grottaminarda. Un intervento di riqualificazione “importante, di rifunzionalizzazione e igienizzazione”. Alla presenza delle autorità scolastiche, tra le quali la dirigente del”S. Tommaso d’Aquino “, Rachele Esposito, ed una delegazione di maestri e alunni, ancora Cobino si è soffermato sul” rispetto dell’ambiente, del verde, degli spazi pubblici. Ma anche tra voi stessi”. In modo da evitare il fenomeno del cyberbullismo, emergente,”perché attraverso i social ognuno pensa di prevaricare l’altro”. E, aggiunge, che a questo tema sarà dedicato un maggiore approfondimento attraverso un seminario. La dirigente dell’I. C., Rachele D’Esposito, sottolinea, nel suo intervento, “il momento di crescita per la comunità. Noi, per quanto ci riguarda, stiamo stimolando i ragazzi mantenere e preservare, quello che hanno a disposizione, anche per le future generazioni. Non è scontato avere una bella palestra, e lo sport ci aiuta ad essere persone migliori”. Stamattina era presente anche l’assessore allo sport, Rocco De Luca, anche in qualità di presidente del consiglio di istituto.

Giancarlo Vitale