La cerimonia di premiazione si terrà sabato 16 novembre prossimo, alle ore 18, nella Biblioteca provinciale di Corso Garibaldi. Nell’ambito dell’incontro saranno assegnati riconoscimenti anche ai fotografi: Alessandro Grassani, Laila Pozzo, Lorenzo Cicconi Massi, Virgilio Carnisio e Giacomo Daniele Fragapane.

C’è un solo Festival di Teatro indipendente professionistico del Sud della Provincia di Salerno, un unico Festival che non riceve contributi pubblici e privati, dimostrando di fatto che l’Arte Teatrale non ha bisogno primario ed assoluto di assistenzialismo, ma necessita obbligatoriamente di capacità e qualità.

A Sala Consilina torna “MonoDrama” Monologue Dramatique, promosso e prodotto ancora una volta dall’Associazione Culturale Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti. La quinta edizione del Festival si svolgerà anche quest’anno presso la “SALA94” della Casa/Cantina, in via Luigi Sturzo, dopo il grande successo delle precedenti edizioni.

Quattro domeniche, 10, 17, 24 novembre e 1 dicembre 2019, alle ore 18:15, vedranno in scena quattro spettacoli di grande qualità artistica.

Il Festival “MonoDrama”, dal greco mono/solo, drama/azione si pone di dare spazio artistico ad un genere teatrale tornato in voga nell’ultimo ventennio, dove il rapporto primario dell’Arte teatrale, Attore/Spettatore/Spazio, meglio si evidenzia.

Il 10 novembre, inaugurerà il Festival il primo spettacolo in concorso, ovvero Pacchiello, con Roberto Capasso. Un Riccardo III “neomelodico” trasportato in una Napoli ubriaca e senza pudore. È un untore e l’usura è un sistema, un mezzo necessario per “contagiare” le vittime debitrici.

Il secondo appuntamento, il 17 novembre, vedrà in scena lo spettacolo Monologo Schizofrenico, con Viola Di Caprio. La storia di una donna, nonostante tutto, gioiosa ed ironica. Il T.S.O. ancora oggi praticato nei reparti di psichiatria dei nostri ospedali, è come il carcere ma senza avvocati che si sbracciano per la sua causa.

Il terzo ed ultimo spettacolo in concorso, il 24 novembre, sarà Le Bureau del objects perdus, con Luca Morelli. Come riuscire ad essere felici si chiede il protagonista di questa storia. Semplicemente facendo quello che si ama fare… semplicemente accettandosi per quello che in realtà si è… un buffone, un guitto, un uomo di paglia, un pagliaccio!

A chiudere il Festival, nella serata dell’1 dicembre che decreterà il vincitore, regalandogli il diritto di essere nel cartellone 2020 del “Festival XS” Città di Salerno, andrà in scena lo spettacolo cantiniero Violata, scritto diretto ed interpretato da Enzo D’Arco, che condividerà la scena con Antonella Giordano e Marzio D’Arco. Il dolore di donne appartenenti a mondi diversi che vengono oltraggiate nella loro persona, dignità e libertà viene portato a galla in questa pièce che vuole essere denuncia forte e concreta… chiedere attenzione… accendere… una speranza.

La Cantina delle Arti continua a lavorare, con impegno e professionalità, mettendo a disposizione il proprio umile contributo Artistico/Culturale.

L’invito, a tutti gli amanti del Teatro e della Cultura, è quello di “approfittare” degli ultimi posti disponibili, consultando i canali internet cantinieri, oppure telefonando al 340.5656963.

https://it-it.facebook.com/pages/category/Performance-Art-Theatre/Festival-MonoDrama-460723410758142/

Il Teatro è un gioco che va fatto sul serio”.