Sabato 4 gennaio, a partire dalle 16.00, presso la Società Operaia di Sant’Andrea di Conza si discuterà: “Quale futuro per l’Alta Irpinia?”. Sarà un’assemblea pubblica, aperta al contributo di tutti. L’invito è per tutti i giovani dell’Alta Irpinia ad essere presenti. Per discutere tutti insieme, condividere le problematiche e proporre le possibili soluzioni per fermare lo spopolamento delle aree interne. L’obiettivo finale è stilare un documento definitivo dei problemi con delle soluzioni, da implementare nei prossimi mesi. Un territorio che anno dopo anno sta morendo, nel tempo troppo occasioni sono state sprecate, una gestione troppo clientelare e campanilistico. Chiunque potrà intervenire.

Interventi di Gerardo Pompeo D’Angola, sindaco di Sant’Andrea di Conza; Francesco Todisco, consigliere delegato delle Aree Interne per la Regione Campania; Enrico Indelli, vicesindaco di Morra De Sanctis e responsabile distretto turistico Alta Irpinia; Gerardo Vespucci, dirigente scolastico e Michele Carluccio, componente commissione Lavori Pubblici Ordine degli architetti provincia di Avellino. Coordina Stefano Carluccio.