Benevento. Introterra lancia la fattoria diffusa

87

Benevento. Introterra lancia la fattoria diffusa

Si chiama Introterra APS ed è una realtà poliedrica e propositiva che ha sede a Benevento ed è una vera fucina di idee ed iniziative interessanti.

“Il progetto punta a rivalutare i borghi e il mondo rurale come naturale ricettacolo di poesia, suggestioni ed energie creative. – recita la presentazione nella loro pagina Facebook – Promuove microcomunità orientate all’autoproduzione culturale e alla resistenza territoriale”.

Uno dei progetti più interessanti che troviamo sul loro sito è quello della Fattoria Diffusa, una rete di distribuzione locale che collega aziende agricole e consumatori per garantire ai primi gli acquirenti dei loro prodotti e ai secondi le migliori condizioni di acquisto possibile per prodotti di alta qualità.

Mai come in questo momento la pandemia e la guerra ci stanno dimostrando che la globalizzazione va ripensata ed in ogni caso non è la soluzione ad ogni problema. La indubbia maggiore salubrità e sostenibilità del prodotto locale è sostenuta da sempre anche da medici e da chi si occupa di benessere.

Cade, è proprio il caso di dire, “a fagiolo” questo primo passo della Fattoria Diffusa che parte dai legumi, fonte di preziose proteine vegetali e buonissimi da mangiare, per iniziare un percorso virtuoso che unisca in una rete locale consumatori e produttori.

“La prossima guerra sarà alimentare? – scrivono – titolano i giornali. «Allarme grano». Ma i sistemi economici ingiusti stanno già a monte della guerra. La nostra associazione Introterra sta decidendo di aumentare i propri sforzi già in atto per ottenere cibi buoni e salutari attraverso un’economia alternativa più equa e meno dannosa per l’ambiente. Stiamo coinvolgendo alcuni agricoltori per produrre per i soci legumi, grano e altri frutti della terra in maniera naturale.
Se vuoi sostenere i nostri agricoltori, mangiare un prodotto genuino, coltivato a pochi chilometri dalle nostre case, essendo protagonista di un cambiamento reale partecipa al progetto “Fattoria Diffusa”. Partecipa alla produzione delle aziende agricole coinvolte versando una quota sul prodotto che ti interessa tra Ceci, Fagioli e Lenticchie. Seguiranno zafferano locale, arachidi a chilometro zero, miele, farina ed altre sorprese.

Per il momento è già possibile versare la quota per i seguenti prodotti.
– Quota ceci: 20 € (1/30 della produzione di un ettaro)
– Quota fagioli: 20 € (1/30 della produzione di un ettaro)
– Quota lenticchie: 20 € (1/30 della produzione di un ettaro)”.

Per info e per partecipare c’è il sito – www.introterra.it – e la pagina Facebook