Freddo e neve, l’allerta meteo continua

121
allerta

Freddo e neve, l’allerta meteo continua

Ancora neve sulla cima del Vesuvio, che da venerdi’ scorso si presenta con un cappuccio bianco nella parte sommitale. Le temperature rigide hanno preservato il manto nevoso sul vulcano, che offre uno spettacolo suggestivo non solo a chi lo guarda dal Golfo di Napoli, ma anche a chi si affaccia sul panorama dall’isola di Capri.

La Protezione civile della Campania ha prorogato fino alla mezzanotte di oggi l’allerta gialla per piogge intense sulla Piana campana, Napoli, Isole del Gofo di Napoli, Area Vesuviana, Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto e Basso Cilento. Si e’ passati invece al verde nell’Alto Volturno e Matese, Alta Irpinia e Sannio, Tanagro.

Fino alla mezzanotte di oggi la perturbazione continuera’ a insistere soprattutto sulla fascia costiera dando luogo a precipitazioni locali, anche a carattere di rovescio o isolato temporale con conseguenti fenomeni di dissesto idrogeologico localizzati. Potranno ancora verificarsi, avverte la Protezione civile regionale, occasionali fenomeni franosi e caduta massi anche in assenza di precipitazioni e per effetto della saturazione dei suoli dovuta alle abbondanti piogge di questi giorni. E’ scogliato mettersi in viaggio nelle prossime ore.