Psicologi di base, Alaia: Campania all’avanguardia

285

Psicologi di base, Alaia: Campania all’avanguardia, bene l’Asl di Avellino che ha avviato le procedure di selezione

“La Regione Campania ha dato prova di essere all’avanguardia per quanto concerne la figura dello psicologo di base, istituendo il servizio di assistenza psicologica con legge del 2020 e disciplinandolo con un apposito regolamento del 2022.

La sfida, ora, è quella di dare veloce attuazione a questa legge, avviando le procedure di selezione e di inquadramento di queste figure professionali, psicologi di base.

” Lo afferma il consigliere del Gruppo di Italia viva, Enzo Alaia,  Presidente della Commissione Sanità e Sicurezza Sociale.

“Solo nel mese di maggio di quest’anno – osserva Alaia – è stata presentata in Parlamento una proposta di legge che prevede l’istituzione a livello nazionale del servizio di psicologia di assistenza primaria da inserire nei distretti sanitari.

La Campania si è mossa due anni prima, istituendo questo servizio al fine di assicurare il benessere psicologico dei cittadini.”

“La legge, tuttavia, deve essere applicata celermente.

Le Aziende sanitarie locali – aggiunge il Consigliere regionale – devono avviare le procedure di selezione degli psicologi, organizzando e strutturando un servizio che è altamente richiesto dai cittadini.

Apprezzabile, in tal senso, è stata l’ASL di Avellino diretta dal dott. Mario Ferrante, che, con un’apposita manifestazione di interesse ha avviato le procedure per la individuazione dei professionisti che dovranno garantire il supporto psicologico a chiunque ne faccia richiesta.”

“L’esigenza del servizio di psicologia di base – prosegue Alaia – è ampiamente dimostrata da molti dei dati rilevati negli ultimi anni: nel 2021 la spesa per usufruire del supporto psicologico è aumentata vertiginosamente e la percentuale delle persone con disturbi emotivi si rileva sempre costantemente in crescita, registrando, nello stesso periodo, un incremento di oltre il 25%”.

“E’ evidente che c’è una notevole esigenza di supporto psicologico alla quale lo Stato deve rispondere garantendo un servizio di cure primarie su tutto il territorio. Le istituzioni regionali della Campania si sono mosse prima, ma ora – chiude Alaia – è necessario che le AA.SS.LL facciano la loro parte, dando concreta attuazione alla legge.”